Iscriviti al FAI
Il tuo 5x1000 al FAI
Il tuo 5x1000 al FAI
CODICE FISCALE: 80 10 20 30 154

Con il 5x1000 al FAI salvi l'arte e la natura italiane.

Prenditi cura in modo concreto della bellezza del nostro Paese. Basta una firma!

Accedi
Un impegno straordinario per il suolo

Un impegno straordinario per il suolo

Condividi
Un impegno straordinario per il suolo
Attualità

05 dicembre 2017

Martedì 5 dicembre è stata la Giornata Mondiale del Suolo e molti sono stati gli eventi in tutto il mondo dedicati a questa risorsa vitale, unica e non rinnovabile, che è bene comune e patrimonio di tutti. Fra questi il FAI ha collaborato all’iniziativa Dalla terra alla Terra: il suolo tra cambiamenti climatici e nuovi stili di vita, il 4 e 5 dicembre ad Assisi e al Bosco di San Francesco, un’occasione per proporre una riflessione sul legame tra riciclo della sostanza organica, tutela del suolo e le grandi sfide ambientali del futuro.

Sul suolo camminiamo tutti i giorni, eppure lo conosciamo così poco. Il suo valore e la sua importanza sono scarsamente noti, eppure un quarto della biodiversità del pianeta stanno proprio dentro la terra, in questo sottile strato superficiale: il suolo regola il ciclo dell’acqua e del carbonio, dal suolo proviene il 95% del cibo, e custodisce anche le nostre radici culturali.

Il FAI ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per far conoscere il valore di questa risorsa, rendere i cittadini consapevoli dei rischi a cui il suolo è sottoposto (erosione, consumo, inquinamento, ecc…) e chiedere a tutti di adoperarsi per un uso sostenibile. Perché tutti possiamo fare qualcosa. Anzi, dobbiamo fare qualcosa.

Una legge per il suolo entro la legislatura?

Per incidere però è necessaria l’approvazione della prima legge di tutela del suolo in Italia: un percorso molto lungo - di oltre cinque anni - ha visto questa proposta di legge attraversare tre diverse legislature, per essere finalmente approvata alla Camera la scorsa primavera. Nel passaggio successivo al Senato è stato fatto un ottimo lavoro di limatura da parte dei Relatori e delle Commissioni riunite Ambiente e Agricoltura, ma poi l’iter si è fermato, e serve oggi un impegno straordinario da parte del Parlamento, per farlo ripartire e giungere alla meta.
Il Premier, Paolo Gentiloni, e il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, durante gli Stati Generali del Paesaggio, tenutisi a Roma lo scorso ottobre, organizzati dal Sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni, hanno testimoniato con forza la volontà di raggiungere questo obiettivo: riusciremo a festeggiare l’approvazione della legge prima della chiusura di questa legislatura?

Emendamento #salvailsuolo: fermezza nel difenderlo

Intanto una piccola norma per il suolo esiste e dobbiamo difenderla. Nella legge di Bilancio dello scorso anno, infatti, era stato anticipato uno degli articoli del disegno di legge generale. E’ il comma 460 dell’articolo 1 della legge n. 232 dell’11 dicembre 2016, dove l’uso degli oneri di urbanizzazione viene vincolato alla realizzazione di opere finalizzate alla tutela e al recupero del suolo. Una piccola norma, ma di grande valore: il folle ritmo a cui ha viaggiato il consumo di suolo in Italia negli ultimi decenni è da imputare senza dubbio alla possibilità da parte dei Comuni di “fare cassa” attraverso le concessioni edilizie, utilizzando gli oneri di urbanizzazione per la spesa corrente. La norma entrerà in vigore nel 2018, annunciata un anno prima per dare tempo ai Comuni di adeguarsi.Il FAI ha però ragione di temere che questo percorso verrà di nuovo ostacolato: nel passaggio al Senato, infatti, sono stati presentati emendamenti che chiedevano una proroga all’entrata in vigore della norma al 2020, annientando di fatto anche quest’unico principio in favore della tutela del suolo. Anche grazie all’impegno di FAI, Coldiretti, Legambiente, INU-Istituto nazionale di urbanistica, Slow Food Italia, TCI-Touring Club Italiano e WWF Italia, finora ogni tentativo in questo senso è caduto nel vuoto, ma temiamo che possa ripresentarsi nei prossimi giorni alla Camera. Chi si impegnerà per tutelare l’emendamento #salvailsuolo alla Camera? Nella Giornata del suolo chiediamo ai Deputati, tutti, di mostrare fermezza e convinzione nella difesa di questo unico ma significativo principio, per non arretrare nella tutela sul suolo, in attesa del grande salto verso la prima legge nazionale.


Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te