ISCRIVITI AL FAI
Abbazia di Santa Maria di Cerrate, Lecce | Ph. Filippo Poli © FAI
Prenditi cura dell'Italia che ami
Basta un gesto per proteggere il patrimonio d'arte e natura del nostro Paese

Con la tessera FAI difendi la bellezza dell'Italia e ricevi 1.600 opportunità per scoprirla

Accedi
Casa Noha inaugura nuovi spazi  dedicati al racconto di Matera

Casa Noha inaugura nuovi spazi dedicati al racconto di Matera

Condividi
Casa Noha inaugura nuovi spazi dedicati al racconto di Matera
Attualità

15 maggio 2019

Nell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura Casa Noha inaugura due nuovi spazi e un nuovo allestimento dedicato al racconto della città.

Il Bene del FAI nel cuore dei Sassi conferma la propria vocazione: introdurre alla scoperta di Matera, ovvero offrire ai cittadini, e ai sempre più numerosi visitatori, contenuti e strumenti per affrontare la visita della città con consapevolezza, profondità e curiosità, cogliendo appieno il valore di questo luogo dalla storia millenaria.

Al video-racconto immersivo "I Sassi invisibili”, inaugurato nel 2014, che narra la storia della città, si aggiunge oggi un tavolo multimediale interattivo che offre una panoramica sul paesaggio urbano e sul suo circondario e suggerisce la visita di luoghi speciali, monumenti più o meno noti, chiese e musei, vicoli e quartieri, scorci e panorami, uniti da itinerari a tema: le “Passeggiate a Matera”.

Il tavolo (ideato dal FAI e progettato e realizzato da NEO-Narrative Environments Operas, Milano) è animato da un sistema di proiezioni ad alta definizione che mostrano in varie elaborazioni l’immagine della città su cui sono tracciate le “passeggiate”, articolate in un percorso a tappe e corredate da suggestive “cartoline”; ogni passeggiata è visibile e descritta (in italiano e inglese) sugli otto monitor interattivi touch-screen che circondano il tavolo, direttamente e liberamente consultabili dal pubblico.

I visitatori sceglieranno la propria “passeggiata”, che potrà essere accompagnata da guide professionali (secondo programmazione e su prenotazione presso la biglietteria) oppure libera, supportata da contenuti scaricabili sul proprio smartphone o altro dispositivo mobile.

Si comincia con 6 itinerari suggeriti - cui se ne aggiungeranno altri nel tempo -, articolati in 30 tappe e intitolati Sasso Caveoso, Sasso Barisano, Matera e l’acqua, Parco della Murgia Materana, Sassi e Cinema, Nuovi Quartieri: dalle passeggiate nei quartieri del centro storico, percorsi alla ricerca di dettagli inediti, come le infrastrutture legate all’acqua - tematica chiave nella candidatura dei Sassi a Patrimonio UNESCO -, ai percorsi a sfondo naturalistico o sui set del cinema d’autore (da Pasolini a Rosi, da Tornatore a Gibson); si inaugura anche un primo “itinerario speciale”, a cura dell’Associazione Archivio Storico Olivetti, dedicato alla scoperta dei quartieri d’abitazione periferici, sorti negli anni Cinquanta a seguito dello sgombero dei Sassi, che videro il contributo di Adriano Olivetti e di alcuni tra i migliori architetti del Novecento.

Grazie a questo nuovo strumento di valorizzazione, il FAI invita pertanto a proseguire la visita in città, proprio a partire da Casa Noha, che si conferma “porta d’accesso”, punto di partenza e invito alla conoscenza e alla scoperta di Matera.


I recenti lavori di restauro hanno consentito di ampliare i servizi e la zona dedicata all’accoglienza di Casa Noha, operazione resa necessaria dallo straordinario aumento di visitatori registrato in questi anni. Gli allestimenti della biglietteria sono stati completamente ridisegnati mentre il negozio FAI è stato del tutto rinnovato, per permettere una migliore fruibilità degli spazi, arricchiti di nuovi arredi, funzionali e dalle linee contemporanee.

L’intervento conservativo e la ripulitura delle originarie decorazioni parietali permettono così di preservare la preziosa autenticità del luogo pur rinnovandolo.

Anche Casa Noha è un "Bene FAI per tutti"

A giugno 2019 il FAI avvierà a Casa Noha il progetto di accessibilità culturale “Bene FAI per tutti” rivolto alle persone con disabilità intellettiva, ideato e realizzato dall’Associazione L’abilità Onlus con la Fondazione De Agostini e grazie al sostegno di JTI. Questa proposta è pensata per permettere a tutti i visitatori di vivere pienamente e senza difficoltà l’esperienza della visita, attraverso un percorso strutturato e utilizzando una guida redatta in linguaggi facilitati. Il progetto è attivo anche a Villa e Collezione Panza a Varese, Villa Necchi Campiglio a Milano, Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD), al Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), a Torre e Casa Campatelli a San Gimignano (SI), al Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) e a Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM).

In un'antica dimora ti raccontiamo la storia di Matera
Donata al FAI nel 2004 dalle famiglie Fodale e Latorre, è il primo Bene della Fondazione in Basilicata. Consta di cinque locali all’interno di un palazzo nobiliare risalente al XVI secolo, che domina il Sasso Caveoso nei pressi della Cattedrale. L’accurato intervento di restauro conservativo del FAI e la proposta di valorizzazione, che si basa sul racconto filmato, proiettato sulle pareti della casa e intitolato “I Sassi invisibili. Viaggio straordinario nella storia di Matera”, ha trasformato Casa Noha in una “porta d’accesso” a Matera, che offre al visitatore la prima ricostruzione completa della storia della città e una utile e suggestiva introduzione alla conoscenza e alla visita.
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te