Iscriviti al FAI
A San Michele Arcangelo: concluso il restauro dei due altari laterali

A San Michele Arcangelo: concluso il restauro dei due altari laterali

Condividi
A San Michele Arcangelo: concluso il restauro dei due altari laterali
Dal territorio

18 febbraio 2020

I due altari laterali della Chiesa vecchia di San Michele Arcangelo sono stati restaurati grazie al sostegno del FAI e di Intesa Sanpaolo e all’impegno del Comitato cittadino “Pro chiesa di San Michele Arcangelo in Pegazzano – La Spezia”

Appuntamento sabato 22 febbraio a La Spezia per la presentazione al pubblico dell’intervento di restauro, appena terminato, dei due altari laterali della Chiesa vecchia di San Michele Arcangelo di Pegazzano.

Abbandonata nel 1952 in seguito ai danneggiamenti dovuti alla II Guerra Mondiale, la Chiesa fu usata in modo improprio come magazzino , provocando un inevitabile degrado del bene.

Grazie all’impegno del Comitato cittadino “Pro chiesa di San Michele Arcangelo in Pegazzano – La Spezia”, sostenuto dalla parrocchia di San Michele Arcangelo, che si è fatto capofila dell’iniziativa, lavorando in sinergia con diverse realtà cittadine ed extracittadine, tra cui varie associazioni culturali, 18.558 persone hanno votato la chiesa al censimento 2016 dei I Luoghi del Cuore, il progetto dei luoghi italiani da non dimenticare. I voti raccolti non solo alla Spezia ma in tutta Italia e provenienti anche da italiani residenti all’estero hanno dimostrato il forte legame identitario e la grande attenzione nei confronti di questo bene. Il risultato raggiunto ha permesso alla parrocchia di partecipare al Bando per la selezione degli interventi 2017 e di ottenere un contributo di 11.000 euro per il recupero degli altari laterali.

Un restauro per salvare due bellezze seicentesche

L’intervento ha interessato il restauro dei due altari laterali, databili intorno alla metà del XVII secolo: sebbene molto danneggiati, erano ancora abbastanza integri nelle forme e leggibili nelle cromie originarie. L’altare collocato a destra ha la particolarità di contenere una monofora medioevale tamponata e due colonne laterali scanalate di marmo bianco, in quello di sinistra invece è stata riportata alla luce una decorazione sulla lesena. Il restauro ha evitato la scomparsa definitiva delle cromie restituendo alla chiesa la bellezza nobile dei due elementi seicenteschi, ridonando completezza alla parte interna dell’edificio. L'intervento rientrava in un progetto di recupero complessivo del bene che prevedeva una prima fase di consolidamento degli altari, alla quale hanno fatto seguito il discialbo e la pulitura delle superfici. Infine sono stati reintegrati gli stucchi ricostruendo le parti mancanti. I lavori hanno permesso la riapertura della chiesa alla fruizione pubblica e donato dignità a un luogo particolarmente significativo per l’identità della comunità spezzina.

Un’importanza dovuta alla posizione strategica

La Chiesa vecchia di San Michele Arcangelo, nel quartiere di Pegazzano - La Spezia, anticamente era situata all’inizio di una via di collegamento tra la costa occidentale del Golfo e la zona collinare, da cui si scendeva alla costa del Mar Ligure in prossimità delle attuali Cinque Terre. Recenti studi archeologici hanno rilevato per l’epoca medievale una certa importanza di questa via di collegamento, da cui anche se ne intuisce un’importanza sempre maggiore di questa chiesa: infatti le sue dimensioni sono più grandi del necessario rispetto alla popolazione del vicino abitato, che all’epoca della edificazione (o forse riedificazione) nel 1348 non era ancora molto numeroso. Lungo i secoli la chiesa è stata ampliata e nel XVII secolo ha raggiunto le dimensioni attuali ed è stata arricchita di due altari laterali policromi a stucco.

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te