Iscriviti al FAI
Europa Nostra: si svolge a Venezia il summit per il patrimonio culturale

Europa Nostra: si svolge a Venezia il summit per il patrimonio culturale

Condividi
Europa Nostra: si svolge a Venezia il summit per il patrimonio culturale
Appuntamenti

21 settembre 2021

Dal 21 al 24 settembre Europa Nostra organizza presso la Fondazione Cini a Venezia il consueto appuntamento dedicato al patrimonio culturale. La scelta della città lagunare non è affatto casuale, ma ha un importante valore simbolico.

Nel 2016 la Laguna di Venezia è stata indicata da Europa Nostra e dall’Istituto della Banca Europea degli investimenti come il sito più a rischio d’Europa per cause sia naturali che antropiche. Il summit di Venezia, si svolge durante la presidenza slovena del Consiglio dell'UE, con il sostegno dell'Unione Europea, attraverso i programmi Creative Europe e Horizon 2020, nonché in collaborazione con altri partner europei e italiani e sotto il patrocinio del Parlamento europeo.

La volontà è quella di creare un punto di incontro e di discussione tra esponenti governativi e la società civile, per condividere un appello per una nuova cultura urbana ed europea, che verrà scritto anche grazie al contributo di tutti i partecipanti al dibattito di questi giorni, rimettendo al centro la cultura e il patrimonio per affrontare i problemi di oggi che impattano sul nostro futuro. Tra i temi toccati, vista la scelta della sede a Venezia, ci sarà la creazione di un rapporto sostenibile tra la città costruita e il mare, di cui Venezia è simbolo, particolarmente emblematico perché situata in una Laguna.

L’incontro di Venezia intende, infatti, offrire un contributo a due iniziative europee molto importanti, ovvero il Nuovo Bauhaus europeo e la Conferenza sul futuro dell'Europa. Come tale, sarà l'occasione per discutere e dimostrare il ruolo del patrimonio culturale per assicurare il successo di entrambe le iniziative. Il vertice di Venezia cercherà anche di evidenziare il valore del patrimonio culturale per una ripresa post-pandemica sostenibile e inclusiva dell'Europa.

Il summit di Europa Nostra si ispirerà, tra l'altro, alla storica Dichiarazione di Roma adottata il 30 luglio dai Ministri della Cultura del G20 con il motto "La cultura unisce il mondo", sotto la Presidenza italiana del G20. Intende, così, inviare un forte messaggio sul patrimonio culturale come risorsa chiave per l'azione climatica sia alla pre-COP26 che si terrà a Milano (1-2 ottobre) che alla conferenza COP26 che si terrà a Glasgow in novembre.

La partecipazione del FAI al vertice di Europa Nostra

Il 22 settembre, dalle 10.00 alle 15,00 è previsto un incontro incentrato sulla città di Venezia e alla sua LagunaSaving Endangered Venice & its Lagoon: How to Build Back Better? - organizzato in collaborazione con l'Associazione dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia e con il contributo di altre organizzazioni italiane membri di Europa Nostra e delle ONG locali interessate.

Anche il FAI partecipa intervenendo al dibattito con Francesca Barbini, Capodelegazione FAI di Venezia.
Questo incontro intende creare una piattaforma per il patrimonio, le voci civiche, accademiche ed economiche per proporre soluzioni costruttive, fattibili e concrete per un futuro più sostenibile per Venezia. Cercherà anche di porre le basi per una più ampia risposta europea e un'azione congiunta per salvare Venezia e la sua Laguna. Tanti temi saranno toccati dalla residenzialità, dal tessuto economico al turismo, all’impatto delle grandi navi sulla Laguna, sia turistiche che per il trasporto merci.

In occasione della mostra “Together” al Negozio Olivetti in Piazza San Marco, il FAI ha recentemente chiamato a riflettere sull’“abitare” oggi a Venezia, che è diventato sempre più difficile e a posto questa domanda alle istituzioni: grazie alle capacità di innovazione e sull’onda della transizione ecologica, si può ribaltare il paradigma del suo sviluppo e guardare a Venezia come un modello straordinario di città del futuro intrinsecamente sostenibile?

Venerdì 24 settembre si terrà, inoltre, un ampio dibattito, un’agorà – Dal nuovo Bauhaus Europeo al nuovo Rinascimento Europeo - European Heritage Policy Agora “From the New European Bauhaus to the New European Renaissance”, dedicato alle policy sul patrimonio culturale che vede tra i principali ospiti il Ministro della Cultura, Dario Franceschini e anche Stefano Sannino, Segretario Generale dell’External Action Service dell’Europa.

Il summit si svolge in una modalità ibrida, che consente al pubblico di seguire in streaming tutte le giornate di lavoro.

News correlate

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te