ISCRIVITI AL FAI
Accedi

Il "Premio Calabriambiente" ad Andrea Carandini

Condividi
Il "Premio Calabriambiente" ad Andrea Carandini
Attualità

22 settembre 2016

Il "Premio Calabriambiente" viene assegnato dall'Amministrazione Comunale di Soveria Mannelli a quegli enti e persone che si siano particolarmente impegnati per la salvaguardia del patrimonio naturale e dei beni culturali della Calabria. La cerimonia si svolgerà giovedì 22 settembre a Soveria Mannelli nell'auditorium "Ermanno Critelli" della Casa Editrice Rubbettino.

Quest'anno, i destinatari del premio saranno l'insigne archeologo e presidente del Fondo Ambiente Italiano prof. Andrea Carandini e il FAI per il contributo dato alla tutela ed alla gestione dei beni ambientali e culturali italiani. Ricordiamo che di recente il FAI ha acquisito il suo primo bene in Calabria: il bosco monumentale de I Giganti della Sila ed il Casino Mollo in Sila.

Il "Calabriambiente" fu ideato nel 1991 da Mario Caligiuri, allora Sindaco della cittadina della Pre-Sila Catanzarese, professore universitario di pedagogia della comunicazione, e da Francesco Bevilacqua, allora delegato regionale del WWF, avvocato, scrittore e ambientalista. La tradizione viene ripresa quest'anno per volontà dell'attuale sindaco di Soveria Mannelli Leonardo Sirianni. Interverranno: l'editore Florindo Rubettino, con cui Andrea Carandini ha recentemente pubblicato un importante volume dal titolo “Paesaggi di idee”, il sindaco Leonardo Sirianni, il presidente regionale del FAI Anna Lia Paravati, lo scrittore Francesco Bevilacqua, il presidente della Fondazione "Italia Domani" Mario Caligiuri, il Rettore dell'Università della Calabria Gino Mirocle Crisci. Concluderà il premiato Andrea Carandini.

In passato il riconoscimento è stato assegnato a naturalisti come Fulco Pratesi, Franco Tassi, Mario Tozzi, Giuseppe Paolillo, a giornalisti come Grazia Francescato, Andreina Vanni, Salvatore Giannella, Maria Pia Talarico, Salvatore G. Santagata, Oloferne Carpino, a uomini di cultura come Maurizio Barracco, Mirella Stampa Barracco, Tonino Perna, Giancarlo Bregantini a testate giornalistiche come Airone e Meridiani, ad istituzioni e tutori dell'ordine come il giudice Francesco Neri, il Corpo Forestale, la Guardia di Finanza, i Vigili del Fuoco, la Capitaneria di Porto di Vibo Valentia, associazioni come il Club Alpino Italiano, a piccoli comuni come Nardodipace e Longobucco, ad artisti come Màrcia Theòphilo ma anche a tante persone comuni che, con modestia, senso civico ed abnegazione, hanno operato positivamente per tutelare realtà anche piccole e sconosciute nell'ambito delle bellezze naturali della nostra regione.

L'evento è stato organizzato col contributo della Rubbettino editore, della Fondazione "Italia Domani", dell'Associazione Culturale "Fiore di Lino" e della Pro Loco di Soveria Mannelli. La manifestazione si svolge nell'ambito delle iniziative di "Essere a Soveria" che l'amministrazione comunale di Soveria Mannelli ha promosso dal 1988 e che rappresentano uno degli appuntamenti culturali più significativi dell'estate meridionale.

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te