La Fondazione Ferrero e il FAI

Share
La Fondazione Ferrero e il FAI

ll Castello della Manta è uno tra i più suggestivi luoghi del Piemonte: incorniciato dalle Alpi del Cuneese, custodisce una delle più importanti testimonianze di pittura quattrocentesca. Circondato da uno splendido parco, e si anima con eventi, visite guidate, percorsi e appuntamenti per famiglie e bambini.

Il Castello della Manta è una preziosa eredità che possiamo consegnare ai nostri figli: questo grazie al sostegno di tante persone e aziende che scelgono di stare a fianco del FAI. Siamo orgogliosi di annunciare che tra queste realtà ci sono anche Ferrero e la Fondazione Ferrero, che hanno scelto di sostenere la manutenzione del Castello per l'anno 2017.

Loading

Questo importante gesto si aggiunge al prezioso sostegno che da molti anni entrambe le realtà offrono come partner del progetto di formazione dei docenti e dei loro studenti sui temi di educazione ambientale. Secondo il presidente FAI Andrea Carandini «in sintonia con i valori d'impresa e il costante impegno in attività di responsabilità sociale, la Fondazione Ferrero, nell'ambito della sua missione culturale, sostiene e promuove progetti, eventi ed esperienze trasversali ai vari ambiti del sapere. Rappresenta, infatti, un esempio concreto e virtuoso di come, attraverso la promozione della cultura e del territorio, si possa diventare attori protagonisti nel favorire il benessere della collettività. Tutto ciò in perfetta sinergia con l'impegno del FAI».

"Lavorare, Creare, Donare” sono i valori che guidano la Fondazione Ferrero, nata come Opera sociale nel 1983, voluta da Michele Ferrero e guidata dal presidente, Maria Franca Ferrero. La Fondazione Ferrero nasce come segno di ringraziamento concreto verso tutte le persone, dipendenti e collaboratori, che hanno contribuito con il loro impegno a costruire il successo internazionale di quest'azienda.

«Desidero che le persone che hanno contribuito con noi a sviluppare prodotti innovativi e a diffonderli in tutto il mondo, e che per questo hanno continuamente stimolato la loro creatività, possano avere uno spazio fisico, delle risorse umane e finanziarie a disposizione per continuare ad imparare cose nuove, con il patto che il frutto delle cose imparate sia anche donato al territorio»: così Michele Ferrero espresse, nel 1983, il desiderio di creare e donare la Fondazione ai suoi ex dipendenti. La Fondazione Ferrero, tra le altre cose, promuove attività culturali, ricreative per gli ex dipendenti e si impegna anche di valorizzare e mettere in luce le eccellenze del territorio piemontese e le figure che hanno costruito la sua storia.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te