Martina dichiara #StopGlifosato

Share
Martina dichiara #StopGlifosato
"No alla rinnovo dell'autorizzazione europea per il Glifosate. Italia leader agricoltura sostenibile #StopGlifosato."

Questo è l'impegno che il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina ha affidato martedì 3 ottobre a Twitter, a conclusione dell'iniziativa organizzata dalla Coalizione italiana #StopGlifosato, che ha mobilitato il social media per quattro ore, posizionandosi anche tra i trending topic del momento.

È in risposta agli oltre 2.000 tweet pubblicati in poco tempo dalle associazioni ambientaliste e da migliaia di cittadini, che Martina ha rotto gli indugi e ha aderito all'appello della pubblica opinione che chiede al Governo italiano di farsi portabandiera di un'agricoltura sostenibile e rispettosa dell'ambiente, guidando quei Paesi che in queste settimane sono chiamati a decidere del rinnovo dell'autorizzazione per l'erbicida più diffuso al mondo. Lo stesso ministro ha successivamente confermato in una nota stampa la sua posizione: “Sono contrario al rinnovo dell'autorizzazione europea sul Glifosato. Le evidenze scientifiche e ambientali che abbiamo ci devono portare a proporre questa scelta in ambito europeo. L'Italia deve confermarsi Paese leader nell'agricoltura sostenibile”.

“La Coalizione #StopGlifosato ringrazia, oltre alle migliaia di cittadini che si sono impegnati per far sentire la loro voce, il ministro Maurizio Martina, che ha confermato la volontà di sostenere l'agricoltura di qualità in sede europea, votando contro l'uso di un erbicida che – oltre ad essere sul banco degli accusati come probabile cancerogeno – è stato confermato come dannoso per gli ambienti acquatici e per la salute umana” ha dichiarato la portavoce della Coalizione Maria Grazia Mammuccini. “Ci aspettiamo – ha proseguito - che gli altri due ministri, della salute e dell'ambiente, supportino pienamente lo stesso impegno: non abbiamo motivo per dubitarne”.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te