Iscriviti al FAI
Rocciatori specializzati all’opera a Parco Villa Gregoriana

Rocciatori specializzati all’opera a Parco Villa Gregoriana

Condividi
Rocciatori specializzati all’opera a Parco Villa Gregoriana
In primo piano

04 marzo 2021

In seguito allo smottamento del 12 febbraio scorso a Parco Villa Gregoriana siamo già al lavoro con operai rocciatori specializzati che stanno rimuovendo le parti in pericolo di crollo e rimettendo in sicurezza la parete del percorso Miollis.

Da sempre i versanti della forra dove è situato il Bene FAI Parco Villa Gregoriana a Tivoli sono soggetti a fenomeni di dissesto idrogeologico e a eventi franosi, a volte anche di grave entità.

Negli ultimi anni il nostro compito di tutela e protezione si è aggravato a causa di quei cambiamenti climatici che colpiscono il territorio nazionale interessando particolarmente il Parco: una forte siccità estiva si alterna infatti a una intensa piovosità che letteralmente inzuppa le rocce su cui si sviluppa il giardino. Su queste agisce quindi il gelo che spacca e provoca crolli come quello che si è verificato la mattina del 12 febbraio 2021 su un versante al di sotto del percorso Miollis, il traforo scavato tra il 1809-1813 che porta alla Grotta di Nettuno.

La frana ha coperto e interrotto il sentiero che dalla Grotta di Sirene riporta verso l'uscita dei Templi.

Ma non abbiamo perso tempo e siamo già al lavoro per consolidare la zona colpita dalla frana: dopo aver eseguito le prime ricognizioni, sono iniziati i lavori di pulizia e messa in sicurezza della parete.

Al momento stanno lavorando tre squadre, formate da due operai rocciatori specializzati ciascuna, che stanno realizzando gli interventi di “disgaggio” della parete franata, ovvero stanno rimuovendo le parti in pericolo di crollo.

Guarda i rocciatori all'opera

Loading

Gli operatori si legano in sicurezza con una fune doppia e si calano lungo il versante tre volte al giorno. La parete è lunga cinquanta metri ed alta altrettanto, per un totale di 2.500 metri quadrati di superficie.

Si stima che il materiale da rimuovere sia pari a circa 70 metri cubi (oltre al materiale franato), ovvero 140 tonnellate di peso. Terminato il disgaggio il materiale sarà smaltito con modalità da definire e in accordo con gli enti preposti.

Parco Villa Gregoriana è un Bene che rappresenta il Genio italiano, un luogo unico che vogliamo continuare a proteggere riportando uno dei paesaggi più belli del Bel Paese al suo splendore.

Aiutaci a salvare Parco Villa Gregoriana

Il Bene FAI a Tivoli è un ecosistema estremamente fragile e delicato, che richiede supervisione costante e tempestività negli interventi. Per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto.

Guarda il video appello di Vittorio Brumotti, ancora una volta ambasciatore del FAI

News correlate

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te