Un restauro per ricordare un grande amico del FAI

Share
Un restauro per ricordare un grande amico del FAI

Luigi Nocivelli è stato un grande imprenditore, un grande uomo e un grande amico del FAI, di cui ha profondamente condiviso la missione e di cui è stato Consigliere per molti anni. Una figura “rinascimentale” a tutto tondo, capace di estendere i propri interessi dalla meccanica all'arte, dall'industria all'agricoltura, dall'architettura alla letteratura. Amava definirsi un “beniamino della vita”, citando Thomas Mann e identificandosi nel protagonista de "La Montagna Incantata".

Aveva iniziato con poco, subito dopo la guerra, lavorando nell'officina del padre e sviluppando l'attività di famiglia fino a creare la Ocean. E' stato protagonista di decenni di successi che, attraverso l'acquisizione di alcuni tra i più importanti brand italiani e internazionali, lo hanno portato alla costruzione di un vero impero dell'elettrodomestico e successivamente alla fondazione del gruppo Epta, leader nel settore della refrigerazione commerciale.

Per ricordarne la figura nel decennale della sua scomparsa, la famiglia Nocivelli ha deciso di contribuire al restauro delle facciate e del porticato della millenaria Abbazia di San Fruttuoso, un importante intervento di recupero artistico e architettonico, a favore di un luogo che Luigi aveva molto amato. L' intervento conservativo, che è iniziato nel marzo dell'anno in corso e si concluderà nella primavera del 2017, si propone di proteggere l'Abbazia dai danni degli agenti atmosferici - vento, salsedine, mareggiate - senza alterare in alcun modo la sua natura: un restauro che "c'è ma non si vede" e che riporti l'Abbazia alla nitida, abbagliante luminosità – tanto cara al grande imprenditore innamorato della bellezza e della cultura – capace di incantare lo sguardo dei viaggiatori che arrivano dal mare.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te