ISCRIVITI AL FAI
Accedi
Con il tuo 5 per mille al FAI la tua firma salva l'arte e la natura

Con il tuo 5 per mille al FAI la tua firma salva l'arte e la natura

Condividi
Con il 5 per mille al FAI la tua firma salva l'arte e la natura italiane

La tua firma salva l'arte e la bellezza italiane

Codice Fiscale 80 10 20 30 154
Che cos’è il 5 per mille?
Il 5 per mille è la quota dell’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) che un contribuente può destinare con la dichiarazione dei redditi a favore di organizzazioni non profit, università, istituti di ricerca scientifica e associazioni con finalità di interesse sociale.
Per il cittadino il 5 per mille è
Una forma di sostegno al mondo non profit che, a differenza delle donazioni, non comporta nessuna spesa aggiuntiva. Un’opportunità eccezionale di accedere a una sfera della sovranità dalla quale è solitamente escluso: egli stesso è chiamato a decidere a chi destinare parte delle tasse sul suo reddito.
Bastano 3 mosse per destinare il tuo 5 per mille al FAI: una donazione che a te non costa nulla.

Cerca nel modulo dichiarazione dei redditi

(Modello Unico, 730, CU) lo spazio: “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef”.

Metti la tua firma

nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, etc.” oppure nel riquadro "Finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici"

Inserisci il codice fiscale del FAI

sotto la firma, nello spazio “Codice fiscale del beneficiario”.

Casella del sostegno al volontariato o finanziamento alla cultura? Scegli se destinare il tuo contributo alla manutenzione o ai restauri del FAI
Manutenzione
Con il 5x1000 copriamo i costi di manutenzione per mantenere in perfette condizioni 69.900 m2 di edifici storici tutelati e 6.735.000 m2 di paesaggio protetto in tutta Italia.
Restauro e Valorizzazione
Con il 5x1000 finanziamo i grandi cantieri di restauro e valorizziamo il ricco patrimonio storico, artistico e culturale che conserviamo nei nostri Beni, rendendolo fruibile ai visitatori.
Il 5x1000 è un aiuto concreto
I numeri del 5 per mille in Italia
41 milioni di contribuenti

41 milioni di contribuenti in Italia possono scegliere di destinare il 5x1000.

16 milioni di Italiani

16 milioni di Italiani dal 2006 a oggi si sono avvalsi di questo strumento per destinare una quota dei loro tributi: un numero importante ma che può continuare a crescere!

4 miliardi di euro

4 miliardi di euro sono stati destinati a sostegno delle realtà non profit in dieci edizioni (2005-2015) grazie al 5x1000.

2 anni

2 anni è il tempo necessario perché lo Stato Italiano eroghi agli enti beneficiari il 5x1000, dopo l’assegnazione effettuata dai contribuenti.

12 paesi europei

12 paesi europei hanno introdotto nei loro ordinamenti l’istituto del 5x1000 tra cui Francia, Gran Bretagna, Spagna e Polonia.

10 cose da sapere sul 5 per mille
Il 5x1000 è un costo?

NO. È la destinazione di una parte dell’imposta sul reddito (IRPEF) e pertanto non comporta nessun costo aggiuntivo per il contribuente.

Chi può dare il 5x1000?

Tutte le persone fisiche residenti in Italia (anche persone extracomunitarie con regolare permesso di soggiorno e lavoro) che abbiano maturato nell’anno fiscale un reddito soggetto a tassazione.

Se do il 5x1000 posso dare anche l’8x1000?

SI. Il 5x1000 non sostituisce la quota dell’8x1000, ma è una possibilità aggiuntiva.

Si può esprimere la preferenza per due o più enti diversi?

NO. Si può esprimere solo una preferenza e inserire il codice fiscale di un solo ente beneficiario.

Cosa succede se si firma in una casella ma non si indica il codice fiscale?

I contributi verranno ripartiti in modo proporzionale tra tutti gli enti beneficiari del 5x1000

Cosa succede se non si firma lo spazio relativo al 5x1000?

Se non si firma il contributo andrà direttamente allo Stato, che deciderà come utilizzarlo.

Un imprenditore può dare il 5x1000 dei redditi prodotti dalla sua azienda?

NO. Il 5x1000 si riferisce esclusivamente all’IRPEF, cioè alle persone fisiche. Un imprenditore può quindi scegliere di destinare il 5x1000 dei suoi redditi personali.

Se si è esonerati dalla presentazione del modello CU (ex CUD) è possibile destinare il 5x1000?

SI. Anche i cittadini esonerati dalla presentazione del modello CU (ex CUD) possono destinare il loro 5x1000 utilizzando l’apposito modulo allegato alla certificazione unica.

Se si destina il 5x1000 si può godere delle agevolazioni fiscali previste?

NO. La destinazione del 5x1000 non è una donazione o un’erogazione liberale, quindi non usufruisce delle relative agevolazioni fiscali.

Con il 5x1000 si ha diritto a ricevere la tessera del FAI?

NO. Il 5x1000 è un contributo anonimo, perché lo Stato non trasferisce i dati anagrafici dei contribuenti che hanno espresso la scelta, quindi non è possibile ricevere né la tessera FAI né alcuna comunicazione.

Vuoi restare aggiornato sul 5x1000 al FAI e conoscere le attività della nostra Fondazione? Registrati alla nostra newsletter mensile. Lasciaci i tuoi dati:

Vuoi saperne di più? Siamo a tua disposizione

CONTATTACI

02 467615259 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21 oppure il sabato dalle 9 alle 19
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te