Un lascito al FAI

Per l’arte, la natura, la bellezza. Per sempre

Share
Fai un lascito

Lega il tuo nome ai luoghi che ami

Il tuo amore per l’arte e la natura merita di essere ricordato per sempre. Ecco perché puoi decidere di fare un lascito al FAI. Una scelta che porterà il ricordo di te nel futuro. Puoi scegliere di nominare erede la Fondazione, di fare un legato in denaro, un lascito di bene mobile o immobile, una donazione in memoria o di rendere beneficiario il FAI di una polizza vita. E, non dimenticare, la normativa italiana prevede per questi gesti generosi diverse agevolazioni fiscali.

Con un lascito testamentario puoi destinare al FAI parte delle tue sostanze. L’arte e la natura te ne saranno grate per sempre. E ricorda: a tutela della tua libertà, un testamento può essere sempre revocabile e modificabile.

  • lasciti in denaro
  • lasciti di beni
  • donazioni in memoria
  • polizze assicurative

Lasciti in denaro, azioni, titoli

Una scelta d’amore per l’arte e la natura. Per sempre

Destinare un lascito al FAI è una scelta importante, fondamentale per la Fondazione, spesso il traguardo per di chi per anni ci è stato vicino, constatando il valore del nostro lavoro e apprezzandone la qualità e il rigore.

Anche tu puoi decidere di disporre un legato in denaro al FAI e indicarne a destinazione: un restauro, la manutenzione di un Bene FAI che più ami, il recupero di un’area verde… Questi sono solo alcuni esempi delle tante opportunità di legare il tuo nome per sempre a una parte d’Italia protetta e salvata anche grazie a te.

Racconti di un amore speciale

Parole e gesti di una grande passione: quella per la bellezza dell’Italia.

Tanti sono gli amici che hanno deciso di affidare a noi il compito di trasmettere la loro passione per la bellezza. Ora e per sempre. Ecco i ricordi dei loro gesti e alcune testimonianze sincere:

Francesco I. di Milano ha lasciato al FAI 5.165 euro “in riconoscimento delle belle iniziative alle quali ho potuto partecipare con mia moglie”.

Natalina C. B. ha lasciato al FAI 131.214 euro da destinare a fini istituzionali “nella speranza che questo possa essere un esempio per tutti”.

Francesco C. ha donato al FAI una scrivania e un cassettone del Settecento, destinati ad arricchire l’elegante arredo di Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA).

Claudia S., cittadina tedesca da anni residente in Italia, profondamente legata al nostro Paese, nel 2011 ha destinato con un legato testamentario una somma significativa al FAI.

Luciana D.S., iscritta al FAI dal 1989, ha lasciato alla Fondazione la sua eredità: la sua casa di abitazione e tutti i suoi risparmi.

Hai dubbi, domande o vuoi ricevere il nostro materiale informativo?

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te