ISCRIVITI AL FAI
Accedi
Il nostro partner

Il nostro partner

Tre giorni per il giardino - 4, 5 e 6 maggio 2018

Condividi
Tre giorni per il giardino - partner

    La storia dell’Accademia Piemontese del Giardino nasce nel 1991 quando ancora è un ristretto comitato di appassionati del settore che, insieme al FAI, inizia a organizzare in primavera una piccola mostra-mercato di vivaisti al Castello di Masino, con il fine, tra gli altri, di contribuire al restauro di questo luogo. La Tre giorni per il giardino, un’assoluta novità nel panorama botanico italiano di allora, rappresenta un vero e proprio punto di partenza per la rinascita del vivaismo in Italia e, grazie alla qualità e al rigore scientifico richiesto, si afferma nel tempo come un riferimento per appassionati e professionisti arrivando a ospitare negli ultimi anni oltre 160 vivaisti, italiani e stranieri, accuratamente selezionati. Per consentire un’organizzazione sempre migliore dell’evento nel 1998 viene fondata l’Accademia Piemontese del Giardino, con un Comitato d’Onore che annovera le principali personalità italiane nell’ambito del giardinaggio: al centro della nuova realtà, che ha ricevuto nel tempo due importanti lasciti bibliotecari, è un’ampia proposta di incontri, lezioni e viaggi per approfondire la attività scientifiche svolte su temi attinenti al giardino, dalla storia alle applicazioni pratiche. Dal 2005 si è affiancata alla “Tre giorni per il giardino” la “Due giorni per l’autunno”, che presenta proposte florovivaistiche tipiche di ottobre.

    Accademia piemontese del giardino

    Paolo Pejrone

    Ideatore dell’Accademia Piemontese del Giardino e della “Tre giorni per il giardino” è Paolo Pejrone, architetto e paesaggista di origine torinese. Formatosi in ambito internazionale con professionisti del settore come Russell Page e Roberto Burle Marx, Pejrone è una personalità eclettica e versatile che applica in più campi, in Italia e all’estero, le proprie competenze e la propria passione per il paesaggio, arrivando a progettare circa 800 giardini, tra pubblici e privati, come quelli alla Galleria d’Arte Moderna di Roma, al Castello di Touffou di Poitiers in Francia e all’Hotel Excelsior di Venezia. Dagli anni Settanta lavora anche in ambito editoriale collaborando, sul tema del giardino, con le riviste “Tempo Illustrato”, “Europeo”, “Casa Vogue” e, attualmente, con “La Stampa”, “La Repubblica” e “Gardenia”. Tanti i libri pubblicati e tante le cariche prestigiose rivestite come quella di Presidente dell’Associazione Parchi e Giardini d’Italia (dal 2015).

    Paolo Pejrone

    Paolo Pejrone

    Con il Patrocinio di

    Main Sponsor

    Sponsor

    Media Partner

    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te