Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CASTELLO DI BRESCIA

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

53°

POSTO

1,076

VOTI 2020
Condividi
CASTELLO DI BRESCIA

Il  “Falcone d’Italia”, che domina dall’alto il centro storico di Brescia, è il simbolo ed il luogo più amato della città. La possente fortezza veneziana-viscontea è infatti il bene che rispecchia più di altri la storia della città sin dalle sue origini, nel bene e nel male, e della capacità dei bresciani di rinascere adattandosi ai cambiamenti delle situazioni. Le strutture edilizie del più vasto complesso fortificato della nostra penisola (con i suoi 75.000 metri quadrati racchiusi entro la cinta muraria) testimoniano l’evolversi delle tecniche militari che hanno reso, nel tempo, questo sistema difensivo inespugnabile e perfetto strumento di controllo sulla città da parte dei vari “dominatori” che si sono succeduti a Brescia. La Rocca, con la sua mole di pietra, l’imponenza delle fortificazioni, degli spalti e delle numerose alte sue torri, appare un grande gigante, nel passato minaccioso, oggi non più temuto, ma sempre più vivo e accogliente. Il complesso, già inserito nella prima cinta muraria di cui venne dotata la città, in età augustea (31 a. C.-14 d.C.), fu dai Visconti, signori di Brescia dal 1337 al 1426, trasformato in recinto difensivo, visibile oggi nella parte sommitale del “Colle armato”. Qui sorgono  l’alta torre Mirabella e il Mastio, edificio trecentesco fabbricato sulle fondazioni di un tempio romano del 69 d.C. dalle dimensioni monumentali, e ristrutturato su progetto dell’architetto Carlo Scarpa nel 1972;  dal 1988  è sede del  Museo delle Armi Luigi Marzoli, uno dei piú importanti d’Europa per la ricchezza delle sue collezioni. L’attuale aspetto del Castello si deve agli interventi di ampliamento e fortificazione realizzati durante la  dominazione veneta, periodo in cui Brescia fu, quasi ininterrottamente,  territorio della Serenissima Repubblica, dal XV al XVIII secolo. Al periodo veneto risale l’impianto di architettura militare di cerchie difensive dominate da tre imponenti bastioni che coniugano le tecniche fortificatorie con la scienza balistica delle armi da fuoco. Anche gli Austriaci che si insediarono nel Castello, dal 1799 al 1859, costruirono caserme e palazzine all’interno della sua cerchia muraria, e controllarono dall’alto la città giungendo a bombardarla durante le eroiche X Giornate del 1848 che meritarono a Brescia la titolazione di “Leonessa d’Italia”. Dalla seconda metà dell’Ottocento a oggi il complesso monumentale del Castello e dell’area circostante hanno assunto una funzione pubblica di carattere sia ricreativo sia culturale-scientifico. Nel 1909 fu aperto un grande Giardino zoologico, poi soppresso; nel 1953 fu edificata la Specola Ferretti Torricelli, il primo osservatorio astronomico pubblico costruito in Italia. Nel 2008 è stato aperto il Parco della Montagnola, con annesso giardino botanico; recentemente è stato valorizzato il vigneto Pusterla, il più esteso vigneto urbano d’Europa. Dal 2017 nell’area cintata del Castello si svolge “Cidneon. Festival Internazionale delle luci” (che ha portato il numero complessivo dei visitatori delle sue 3 edizioni ad oltre 700.000) inserito nella rete di ILO (International Light Festival Organisation),  unica rassegna di light-art con questa formula in Italia.

Gallery

, CASTELLO DI BRESCIA, BRESCIA
brescia
CASTELLO DI BRESCIA
CASTELLO DI BRESCIA

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Testimonial che sostengono questo luogo

Camilla Filippi

Attrice

Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

5,957° Posto

14 Voti
Censimento 2018

1,919° Posto

44 Voti
Censimento 2016

13,852° Posto

4 Voti
Censimento 2016

1,491° Posto

40 Voti
Censimento 2014

10,956° Posto

1 Voti
Censimento 2014

2,079° Posto

15 Voti
Censimento 2006

1,655° Posto

2 Voti

Vota altri luoghi vicini

5,916°
11 voti

Area archeologica

IN ESTERNO: IL CAPITOLIUM E IL TEATRO ROMANO, LA PIAZZA DEL FORO

BRESCIA

Vota altri luoghi simili

12,983 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

9,701 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

6,387 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

CUNEO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
CASTELLO DI BRESCIA

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

Condividi
CASTELLO DI BRESCIA
Poderosa fortificazione sulle pendici del colle Cidneo (termine cinquecentesco che rimanda alla leggenda della fondazione della città da parte del re ligure Cidno): si tratta di un complesso molto vasto ed articolato, ricco di testimonianze architettoniche che confermano l'antichissima funzione difensiva del colle, il suo legame con le origini della città e il passaggio delle diverse dominazioni. Il Mastio centrale, le imponenti mura merlate e il torrione narrano di un’influenza viscontea, mentre i possenti bastioni e l’ingresso monumentale con ponte levatoio testimoniano della potenza della Serenissima, che resse la città per più di quattro secoli. Ma i primi insediamenti sul colle risalgono addirittura all'età del bronzo e fu grazie ai Romani che il colle venne inserito all'interno delle mura della città. Suggestivi il giro delle torri e la Strada del soccorso, una via di fuga viscontea che ha segnato gli assedi succedutisi nella storia della città. A oriente del Mastio, sulla sommità della rocca, si trova il vasto piazzale dove si leva la Torre Mirabella, del XIII secolo, ma su base tardoromana e con sopralzo del '400. Il Mastio ospita il Civico Museo delle Armi Luigi Marzoli, con più di mille pezzi che danno una significativa campionatura della produzione armiera milanese e bresciana dei secoli XV-XVIII. All'interno, inoltre, sono visibili i resti delle fondamenta del tempio romano.

Gallery

, CASTELLO DI BRESCIA, BRESCIA
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2013, 2015
I Luoghi del Cuore
2006, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te