Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CASTELLO GIOVANELLI

CASTELLO GIOVANELLI

LUZZANA, BERGAMO

305°

POSTO

1,023

VOTI 2020
CASTELLO GIOVANELLI
Luzzana è un piccolo borgo di origine medioevale posto nella media Val Cavallina, da sempre punto di passaggio strategico tra l’Europa e la Pianura Padana. Risalgono al medioevo i numerosi castelli edificati nella Valle per fronteggiare le frequenti invasioni. Quello di Luzzana (XIII – XVI sec.) è stato parte di questa rete difensiva che vedeva nel vicino Castelletto di Terzo, la così detta, “chiave della Valle”. Numerosi invasori sono scesi da nord per razziare in ogni dove: i Lanzichenecchi, al soldo di Carlo V d’Asburgo, ad esempio, transitarono numerose volte per recarsi al sacco di Roma del 1527. L’intera Valle fu dominio dalla Repubblica di Venezia dai primi decenni del 1400 fino al 1797, quando gli subentrò la Repubblica Cisalpina. I Baroni Giovanelli, originari della confinante Val Gandino, da Venezia commerciavano panni di lana fin dal XIII secolo; nel XVIII investirono i lauti guadagni anche nel rilancio agricolo del borgo, trasformando l’antico Castello, ormai in decadenza, in residenza patrizia. Questi, utilizzarono parte della piazza d’armi per edificare la “Casa del Patriarca” e lo splendido monumentale scalone settecentesco d’ingresso, che dal fondo valle elevava gli ospiti agli onori del Castello. È dal 1989 che il Comune di Luzzana si prodiga per il progressivo recupero architettonico del borgo e dal 2004 ha realizzato l’intero restauro del Castello, allestendo al suo interno un’apprezzata “Raccolta museale” d’arte contemporanea, riconosciuta da Regione Lombardia, unitamente al museo diffuso: un percorso esterno tra arte, storia e natura che porta alla scultura rupestre del Gigante (1841) collocata in un boschetto nell’omonimo parco, dove scorre un torrente con piccoli laghetti e amene cascatelle. In questo contesto, ci piacerebbe a breve farvi provare, come allora, l’emozione di entrare nell’antico borgo di Luzzana attraverso il "monumentale scalone settecentesco d’ingresso" da tempo inagibile.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

305° Posto

1,023 Voti

Scopri altri luoghi vicini

859°
8 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO TERZI

BORGO DI TERZO, BERGAMO

862°
5 voti

Area naturale

BOSCO DI SAN FERMO

BERZO SAN FERMO, BERGAMO

855°
12 voti

Palazzo storico, dimora storica

VILLA SUARDI

TRESCORE BALNEARIO, BERGAMO

863°
4 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI DELLE FORMICHE

FORESTO SPARSO, BERGAMO

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASTELLO GIOVANELLI

LUZZANA, BERGAMO

CASTELLO GIOVANELLI
Luzzana è un piccolo borgo di origine medioevale posto nella media Val Cavallina, da sempre punto di passaggio strategico tra l’Europa e la Pianura Padana. Risalgono al medioevo i numerosi castelli edificati nella Valle per fronteggiare le frequenti invasioni. Quello di Luzzana (XIII – XVI sec.) è stato parte di questa rete difensiva che vedeva nel vicino Castelletto di Terzo, la così detta, “chiave della Valle”. Numerosi invasori sono scesi da nord per razziare in ogni dove: i Lanzichenecchi, al soldo di Carlo V d’Asburgo, ad esempio, transitarono numerose volte per recarsi al sacco di Roma del 1527. L’intera Valle fu dominio dalla Repubblica di Venezia dai primi decenni del 1400 fino al 1797, quando gli subentrò la Repubblica Cisalpina. I Baroni Giovanelli, originari della confinante Val Gandino, da Venezia commerciavano panni di lana fin dal XIII secolo; nel XVIII investirono i lauti guadagni anche nel rilancio agricolo del borgo, trasformando l’antico Castello, ormai in decadenza, in residenza patrizia. Questi, utilizzarono parte della piazza d’armi per edificare la “Casa del Patriarca” e lo splendido monumentale scalone settecentesco d’ingresso, che dal fondo valle elevava gli ospiti agli onori del Castello. È dal 1989 che il Comune di Luzzana si prodiga per il progressivo recupero architettonico del borgo e dal 2004 ha realizzato l’intero restauro del Castello, allestendo al suo interno un’apprezzata “Raccolta museale” d’arte contemporanea, riconosciuta da Regione Lombardia, unitamente al museo diffuso: un percorso esterno tra arte, storia e natura che porta alla scultura rupestre del Gigante (1841) collocata in un boschetto nell’omonimo parco, dove scorre un torrente con piccoli laghetti e amene cascatelle. In questo contesto, ci piacerebbe a breve farvi provare, come allora, l’emozione di entrare nell’antico borgo di Luzzana attraverso il "monumentale scalone settecentesco d’ingresso" da tempo inagibile.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te