ISCRIVITI AL FAI A -10€
Scopri e proteggi l’Italia più bella
Scopri e proteggi l’Italia più bella
PER SEMPRE E PER TUTTI

Fino al 31 ottobre Ricordati di Salvare l’Italia: sostieni la campagna di raccolta fondi del FAI.

I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE

CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE

VILLAGRANDE, L'AQUILA

64°

POSTO

1,527

VOTI 2018
CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE
La Chiesa di S. Panfilo di Tornimparte risale al XV sec. Romanica nell'impostazione, ha subito ricostruzioni e restauri nel corso dei secoli, tanto che la sua torre campanaria appare come una costruzione settecentesca. La facciata della chiesa è preceduta da un vasto sagrato, l'interno è asimmetrico e si presenta diviso da tre coppie di colonne in quattro navate con ingresso e zona absidale decentrati. Già nella zona del portico troviamo rilevanti affreschi del XIV secolo, ma è l'abside che ospita il grandioso ciclo di affreschi che il Pittore Saturnino Gatti (1463-1518), seguace di Botticelli e allievo del Verrocchio, ha realizzato intorno al 1495. Il ciclo di affreschi rappresenta storie della vita e della passione di Cristo. La volta dell'abside ospita la scena della Gloria di Dio con l'imponente figura di Dio Padre circondato da Santi, volti di cherubini e musici. Interessante il cartiglio con un rigo musicale, le cui note ripropongono perfettamente il canto gregoriano del Gloria in Excelsis Deo. Nel timpano è visibile l'affresco di una Annunciazione. Tra l'angelo e la Madonna la figura di Dio Padre ed una chiesa che potrebbe essere quella di S. Bernardino a L'Aquila. In basso sono raffigurati due personaggi: uno è S. Vito col cane ai piedi, l'altro, con il saio dei frati minori francescani, è fra Pietro dell'Aquila da Tornimparte, detto Scotello, noto filosofo e teologo scolastico del 1300.

Gallery

, CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE, TORNIMPARTE, L'AQUILA

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2016

249° Posto

709 Voti
Censimento 2014

11,035° Posto

1 Voti
Censimento 2012

3,463° Posto

4 Voti

Vota altri luoghi vicini

4,971°
11 voti

Abbazia

ABBAZIA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

LUCOLI, L'AQUILA

8,614°
7 voti

Area naturale

CAMPO FELICE (VERSANTE LUCOLI)

LUCOLI, L'AQUILA

Vota altri luoghi simili

7,947 voti

Chiesa

BASILICA DI SANTA GIULIA

BONATE SOTTO, BERGAMO

11°
7,347 voti

Chiesa

CHIESA E CONVENTO DI SAN BONAVENTURA

CALTAGIRONE, CATANIA

19°
3,544 voti

Chiesa

CHIESA DI SANT'ANDREA

NOVI LIGURE, ALESSANDRIA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE

CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE

VILLAGRANDE, L'AQUILA

Condividi
CHIESA DI S. PANFILO A VILLAGRANDE DI TORNIMPARTE
La Chiesa di S. Panfilo di Tornimparte risale al XV sec. Romanica nell'impostazione, ha subito ricostruzioni e restauri nel corso dei secoli, tanto che la sua torre campanaria appare come una costruzione settecentesca. La facciata della chiesa è preceduta da un vasto sagrato, l'interno è asimmetrico e si presenta diviso da tre coppie di colonne in quattro navate con ingresso e zona absidale decentrati. Già nella zona del portico troviamo rilevanti affreschi del XIV secolo, ma è l'abside che ospita il grandioso ciclo di affreschi che il Pittore Saturnino Gatti (1463-1518), seguace di Botticelli e allievo del Verrocchio, ha realizzato intorno al 1495. Il ciclo di affreschi rappresenta storie della vita e della passione di Cristo. La volta dell'abside ospita la scena della Gloria di Dio con l'imponente figura di Dio Padre circondato da Santi, volti di cherubini e musici. Interessante il cartiglio con un rigo musicale, le cui note ripropongono perfettamente il canto gregoriano del Gloria in Excelsis Deo. Nel timpano è visibile l'affresco di una Annunciazione. Tra l'angelo e la Madonna la figura di Dio Padre ed una chiesa che potrebbe essere quella di S. Bernardino a L'Aquila. In basso sono raffigurati due personaggi: uno è S. Vito col cane ai piedi, l'altro, con il saio dei frati minori francescani, è fra Pietro dell'Aquila da Tornimparte, detto Scotello, noto filosofo e teologo scolastico del 1300.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2017
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te