Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
GUGLIA DI MARCELLO SENTIERO NATURA SALINE DI PRIOLO

GUGLIA DI MARCELLO SENTIERO NATURA SALINE DI PRIOLO

PRIOLO GARGALLO, SIRACUSA

286°

POSTO

818

VOTI 2020
GUGLIA DI MARCELLO SENTIERO NATURA SALINE DI PRIOLO
Accovacciata sul prato verde del “sito Natura 2000”, all’interno della riserva di Saline di Priolo, giace lì, circondata dalle braccia di qualche rovo gentile, la piramide “Guglia di Marcello”, antico rudere costruito in blocchi di pietra calcarea sovrapposti, che poggiano su un basamento di rocce, nascosta tra le siepi e i viali naturali, oramai bruciati dal devastante e arrogante incendio del 10 luglio 2019. Il sito riconosciuto per la sua importanza archeologica e naturalistica, crea un connubio armonioso ed emozionante con la Guglia, suggestivo monumento di oltre 2000 anni, forse sarcofago di qualche tesoro nascosto. Verosimilmente, tra le tante leggende, racconti popolari, credenze religiose, la piramide di età ellenistica- romana, sita nel territorio di Priolo Gargallo, fu eletta in onore del condottiero Console Marcello. Solo i cultori di storia antica e gli archeologi conoscono bene la “Guglia di Marcello” ma è sconosciuta ai turisti. Per valorizzarla e renderla fruibile a tutti, basta un “CLIC”, un piccolo sentiero, un ponte il legno, una segnaletica e può diventare patrimonio di tutti! Abbracciata solo da timide tamerici e cantata dalle odi degli usignoli di fiume, che invano provano a proteggere ciò che rimane ancora oggi della Guglia, è ammirata, al momento, dai soli grandi uccelli dalle ali di fuoco: i “fenicotteri rosa”, cimelio di un luogo ancora a tanti sconosciuto e che qui hanno trovato l’unica casa siciliana, ove riprodursi. Purtroppo, dov’è custodito l’oro nero di uno dei più grandi poli petrolchimici d’Europa, in mezzo alle industrie, sta nascosta questa perla, “la Guglia”, avvolta dal pantano delle saline, unico polmone e cuore verde di quel luogo unico e popolato da animali e piante, a rivincita di una natura che prova a riprendersi ciò che era suo e se è vero come disse il cantautore De André: “che dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”, la Guglia si appella al vostro voto, affinché non rimanga più nell’oblio.

Scheda completa al 88%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Vota altri luoghi vicini

1,395°
104 voti

Area protetta

RISERVA NATURALE SALINE DI PRIOLO

PRIOLO GARGALLO, SIRACUSA

7,262°
18 voti

Area naturale

MONTE CLIMITI

PRIOLO GARGALLO, SIRACUSA

4,414°
30 voti

Area archeologica

NECROPOLI DI THAPSOS

PRIOLO GARGALLO, SIRACUSA

Vota altri luoghi simili

34,869 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

34,807 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

20,356 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

GUGLIA DI MARCELLO SENTIERO NATURA SALINE DI PRIOLO

PRIOLO GARGALLO, SIRACUSA

GUGLIA DI MARCELLO SENTIERO NATURA SALINE DI PRIOLO
Accovacciata sul prato verde del “sito Natura 2000”, all’interno della riserva di Saline di Priolo, giace lì, circondata dalle braccia di qualche rovo gentile, la piramide “Guglia di Marcello”, antico rudere costruito in blocchi di pietra calcarea sovrapposti, che poggiano su un basamento di rocce, nascosta tra le siepi e i viali naturali, oramai bruciati dal devastante e arrogante incendio del 10 luglio 2019. Il sito riconosciuto per la sua importanza archeologica e naturalistica, crea un connubio armonioso ed emozionante con la Guglia, suggestivo monumento di oltre 2000 anni, forse sarcofago di qualche tesoro nascosto. Verosimilmente, tra le tante leggende, racconti popolari, credenze religiose, la piramide di età ellenistica- romana, sita nel territorio di Priolo Gargallo, fu eletta in onore del condottiero Console Marcello. Solo i cultori di storia antica e gli archeologi conoscono bene la “Guglia di Marcello” ma è sconosciuta ai turisti. Per valorizzarla e renderla fruibile a tutti, basta un “CLIC”, un piccolo sentiero, un ponte il legno, una segnaletica e può diventare patrimonio di tutti! Abbracciata solo da timide tamerici e cantata dalle odi degli usignoli di fiume, che invano provano a proteggere ciò che rimane ancora oggi della Guglia, è ammirata, al momento, dai soli grandi uccelli dalle ali di fuoco: i “fenicotteri rosa”, cimelio di un luogo ancora a tanti sconosciuto e che qui hanno trovato l’unica casa siciliana, ove riprodursi. Purtroppo, dov’è custodito l’oro nero di uno dei più grandi poli petrolchimici d’Europa, in mezzo alle industrie, sta nascosta questa perla, “la Guglia”, avvolta dal pantano delle saline, unico polmone e cuore verde di quel luogo unico e popolato da animali e piante, a rivincita di una natura che prova a riprendersi ciò che era suo e se è vero come disse il cantautore De André: “che dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”, la Guglia si appella al vostro voto, affinché non rimanga più nell’oblio.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te