Monastero di Torba

Un angolo di Medioevo nel silenzio e nei boschi del Varesotto

Share
Monastero di Torba

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

0331 820301
faitorba@fondoambiente.it
  • Panoramica
  • Visita
  • Eventi
  • Eventi Privati
  • Grazie a

Un complesso monumentale longobardo immerso nella natura e raccolto attorno a un’imponente torre con interni affrescati, oggi parte di un parco archeologico dichiarato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Donato al FAI da Giulia Maria Crespi, nel 1977

Quella del complesso di Torba è una vicenda antichissima che ha origine nel V secolo d.C., quando i Romani costruirono le mura di un avamposto militare contro la minaccia dei barbari, nei pressi del borgo di Castelseprio. Ancora oggi il torrione di guardia rimane a testimonianza della funzione originaria del castrum, proseguita anche da Goti, Bizantini e Longobardi, che nel tempo mutò. Da roccaforte difensiva, Torba divenne centro religioso con l’insediamento di un gruppo di monache benedettine che nell’VIII secolo fece costruire il monastero e, più tardi, la piccola chiesa. Per circa sette secoli l’appartata comunità femminile abitò questo luogo, consegnandoci come eredità del suo durevole passaggio gli affreschi nella torre, ieratici, dall’aura quasi misteriosa. Nel Quattrocento, però, le Benedettine si trasferirono e per Torba cominciò un lento declino che portò il complesso a tramutarsi in azienda agricola e, a inizio Ottocento, a perdere la propriafunzione religiosa per scivolare gradualmente in uno stato di degrado interrotto solo nel 1976 grazie al FAI. Oggi questo sito millenario dal passato importante (non a caso inserito nel 2011 nelle liste del Patrimonio dell’Umanità UNESCO) rivive anche alla luce dei continui ritrovamenti di età longobarda, che costituiscono solo una delle sorprese che il Monastero e il suo territorio ricco di tesori di arte e natura sanno riservare a chi va alla ricerca di luoghi fuori dai circuiti più noti e frequentati.

Loading

Da non perdere

Monastero di Torba, MONASTERO DI TORBA, GORNATE-OLONA (VA )
Lo spirito del luogo

La tranquillità e il silenzio che circondano questo luogo semplice e appartato, che conserva e restituisce tracce di un passato fatto di barbari, monache...

Leggi tutto
Affreschi, MONASTERO DI TORBA, GORNATE-OLONA (VA )
La torre e i suoi affreschi

La torre tardoromana, riutilizzata dalla piccola comunità monastica come cappella e mausoleo e quindi adibita a usi contadini, che ospita rari e antichi...

Leggi tutto
Visita guidata, MONASTERO DI TORBA, GORNATE-OLONA (VA )
Mettersi nei panni di un archeologo

Le annuali visite agli scavi, guidate dagli stessi archeologi che raccontano in tempo reale il proprio lavoro, le scoperte e il ‘dietro le quinte’ di...

Leggi tutto
Chiesa di Santa Maria Foris Portas, MONASTERO DI TORBA, GORNATE-OLONA (VA )
Il sito UNESCO

 La visita all’antico borgo di Castelseprio, con i mirabili affreschi di Santa Maria Foris Portas, che insieme a Torba appartiene al sito seriale UNESCO...

Leggi tutto
La cucina del sole, MONASTERO DI TORBA, GORNATE-OLONA (VA )
Una mangiata 'in semplicità'

Il ristorante ‘La cucina del sole’, che oggi accoglie i visitatori nel caratteristico ambiente dell’antico refettorio del monastero e propone un menù...

Leggi tutto
Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione sia ordinaria sia straordinaria e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi come noi vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te