ISCRIVITI AL FAI
Cresce l'accessibilità nei Beni FAI per i disabili intellettivi

Cresce l'accessibilità nei Beni FAI per i disabili intellettivi

Condividi
Cresce l'accessibilità nei Beni FAI per i disabili intellettivi
Attualità

22 agosto 2018

Prosegue e si arricchisce il progetto “Bene FAI per tutti, che mira a rendere accessibili i luoghi di cui ci prendiamo cura alle persone con disabilità intellettiva.

Dalla fine di settembre 2018 anche il Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) e Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM) offriranno percorsi di visita, guide a lettura facilitata e materiali educativi dedicati a visitatori con disabilità di tipo cognitivo.

Per rendere accessibili i Beni FAI a questi visitatori, il FAI, in collaborazione con l’abilità Onlus, la Fondazione De Agostini, e grazie al sostegno di JTI (Japan Tobacco International), ha lanciato nel 2016 il progetto “Bene FAI per tutti” - che oggi è attivo in sei Beni FAI - e ha visto anno dopo anno un incremento significativo di riscontri positivi da parte degli utenti e delle loro famiglie. Non solo: il coinvolgimento del personale interno della Fondazione - che ha seguito sessioni di formazione mirate - ha rappresentato un reale valore aggiunto all'esperienza lavorativa e umana di accompagnatori e guide.

Le caratteristiche del progetto "Bene FAI per tutti"

Gli ospiti e i loro caregiver (genitori, insegnanti, accompagnatori) hanno l’opportunità di conoscere i luoghi FAI coinvolti nel progetto attraverso modalità studiate appositamente per offrire un'esperienza di visita soddisfacente e inclusiva, ridurre lo stress della persona con disabilità e la sua difficoltà di comprensione del contesto, attraverso guide a lettura facilitata redatte in linguaggi accessibili, materiali educativi dedicati e uno staff adeguatamente formato. Le guide a lettura facilitata possono essere scaricate da questa pagina ed essere utilizzate nei giorni precedenti alla visita per consentire al visitatore disabile di iniziare a familiarizzare con il luogo. In alternativa, si possono ritirare gratuitamente il giorno stesso della visita presso le biglietterie dei Beni.

"L'offerta di "Bene FAI per tutti" si amplia ulteriormente con l'inserimento di altri due Beni del territorio nazionale italiano. Questo consentirà a un numero sempre maggiore di persone con disabilità intellettiva di godere del patrimonio artistico e culturale italiano - afferma Carlo Riva, Direttore di l’abilità Onlus e responsabile di Bene FAI per tutti -. Grazie ai materiali accessibili che spiegano con linguaggio semplificato in cosa consiste la visita e come effettuarla, questo tipo di visitatori e i loro caregiver potranno godere di un'esperienza di benessere, oltre che inclusiva. Peculiare è anche la formazione del personale, che viene preparato a rispondere alle necessità che questo tipo di pubblico potrebbe avere durante la visita." Bene FAI per tutti" è un vero progetto inclusivo".

Il progetto "Beni FAI per tutti" crescerà ancora: il FAI continuerà anche negli anni a venire a esportare questa importante offerta di visita anche in altri Beni.

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te