ISCRIVITI AL FAI
Accedi
Ricerche archeologico-ambientali in Liguria

Ricerche archeologico-ambientali in Liguria

Condividi
Ricerche archeologico-ambientali in Liguria
Cantieri

12 ottobre 2018

Prendersi cura di un Bene non significa, per il FAI, soltanto aprirlo al pubblico ma vuol dire anche indagare il suo passato, comprenderne la storia per poter scrivere il suo futuro. Uno dei luoghi più suggestivi affidati alla Fondazione si trova in Liguria: si tratta di Podere Case Lovara a Punta Mesco (SP), un possedimento agricolo nel cuore delle Cinque Terre.

Le prime indagini e le ricerche storiche avevano messo in luce la presenza di antichi terrazzamenti e di alcune carbonaie in zone molto impervie e difficilmente accessibili del promontorio del Mesco. Nel mese di settembre è stata portata a termine una campagna di saggi stratigrafici, inserita nell'ambito del progetto 5T.ERA, volta a ottenere maggiori informazioni su queste strutture.

Gli archeologi hanno portato a termine una serie di indagini di terreno su tutto il versante a sud del Rio Gatta che da Podere Case Lovara giunge fino al mare. Queste indagini hanno permesso di classificare e censire le diverse tipologie di terrazzamenti presenti, individuando una serie di casi rappresentativi per ciascuna delle tipologie individuate, che potranno essere sottoposti, in futuro, a un campionamento finalizzato alla loro datazione.

Gli archeologi hanno effettuato un saggio stratigrafico su una delle carbonaie la cui datazione radiocarbonica aveva restituito un arco cronologico compreso tra il 1461 e il 1655 d.C. Il saggio ha permesso di chiarire in primo luogo la sequenza e i rapporti stratigrafici tra la carbonaia e il terrazzamento su cui quest’ultima era stata posta; in secondo luogo i saggi sono serviti per la raccolta di microcarboni che in futuro potranno essere analizzati per datare il terrazzamento, le sue fasi di costruzione e tutta la sequenza stratigrafica.

Gli esperti hanno anche raccolto campioni di sedimento su cui effettuare analisi chimico –fisiche e dei pollini.

La campagna è stata possibile grazie al contributo di UBI Pramerica SGR che ha sostenuto tre borse di studio semestrali in collaborazione con il Dipartimento DAFIST dell’Università degli Studi di Genova, finalizzate alla conoscenza approfondita di Podere Case Lovara.

Loading
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te