Iscriviti al FAI
Why not? La campagna 2020 per il turismo di prossimità

Why not? La campagna 2020 per il turismo di prossimità

Condividi
Why not? La campagna 2020 per il turismo di prossimità
In primo piano

15 luglio 2020

I Giardini di Palazzo Moroni a Bergamo hanno ospitato martedì 14 luglio i rappresentanti di cinque città lombarde per la conferenza stampa di “Quest’estate voglio andare vicino. Why not?", un'iniziativa volta a promuovere il turismo di prossimità con l'obiettivo di far conoscere i segreti nascosti di questi territori.

Martedì 14 luglio alle ore 19 presso i Giardini di Palazzo Moroni a Bergamo Alta, aperti al pubblico solo poche settimane fa, alla presenza dei Sindaci di Bergamo e Cremona Giorgio Gori e Gianluca Galimberti, dei vice Sindaci di Brescia e Mantova Laura Castelletti e Giovanni Buvoli, dell’Assessora al turismo di Milano Roberta Guaineri, è stata presentata alla stampa l’iniziativa “Quest’estate voglio andare vicino. Why not?”, una campagna di comunicazione territoriale per promuovere il patrimonio culturale e paesaggistico di prossimità nell’estate 2020.

All’esperienza della Lombardia orientale, che già nel 2017 aveva avviato un sodalizio promuovendo Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, si aggiunge quest’anno anche Milano, allargando il perimetro dell’alleanza a un territorio di quasi 6 milioni di abitanti.

A Palazzo Moroni i rappresentati delle città lombarde sono arrivati in e-bike: partiti dal Municipio e guidati dal sindaco Giorgio Gori, sono saliti alla Città Alta dove si trova il Bene FAI inaugurato il 26 giugno scorso come omaggio a Bergamo duramente colpita dalla pandemia, e già diventato per i bergamaschi un luogo di pace e ralax dove trascorrere qualche ora nella natura, nel cuore della città.
La scelta della bicicletta come mezzo di locomozione, oltre ad essere una scelta “green”, è propria del turismo che si vuole promuovere con questa campagna territoriale.

In questo anno così particolare l’idea di fondo di “Quest’estate voglio andare vicino. Why not?”, è proprio quella di invogliare i cittadini delle cinque province a scoprire i segreti e le esperienze dei territori a portata di mano, raggiungibili facilmente e soprattutto a scoprine i luoghi segreti, le chicche inaspettate dedicando dei week end lunghi a queste esperienze.

Le destinazioni privilegiate del turismo di prossimità sono mete vicine a casa e, possibilmente, poco affollate. Seguendo i principi del “turismo lento” il visitatore sceglie di dare valore all’ambiente che lo circonda e alla sua esperienza di viaggio che lo porta a conoscere le bellezze nascoste del territorio, più vicine di quanto si pensi.

Palazzo e Giardini Moroni, sono stati la cornice ideale per lanciare questa iniziativa che porta in primo piano il turismo di prossimità: la Fondazione, infatti, ha iniziato da tempo un percorso di promozione e valorizzazione del contesto paesaggistico, ambientale e culturale in cui è inserito ogni Bene FAI, una relazione storica e attuale inscindibile con il contesto naturale e umano che li circonda, perché la bellezza è più vicina di quanto si pensi.

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te