Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.


SALVA IL SUOLO

Ogni anno in Europa spariscono sotto il cemento 1.000 kmq di suolo fertile, un'area estesa come l'intera città di Roma.

Senza un suolo sano e vivo non c'è futuro per l'uomo. Oggi il suolo è violentato, soffocato, contaminato, sfruttato, avvelenato, maltrattato, consumato. Un suolo sano e vivo ci protegge dai disastri ambientali, dai cambiamenti climatici, dalle emergenze alimentari. Tutelare il suolo è il primo modo di proteggere uomini, piante, animali.

Nonostante questo, in Europa non esiste una legge comune che difenda il suolo. Per questo è nata "People4Soil": un'iniziativa di cittadini europei, sostenuta dal FAI - Fondo Ambiente Italiano e da più di 400 associazioni, che chiede all'Unione Europea norme specifiche per tutelare il suolo, patrimonio comune che rappresenta un bene essenziale alla vita come l'acqua e l'aria.

Un milione di firme è l'obiettivo da raggiungere per farci ascoltare a livello europeo: abbiamo bisogno anche del tuo aiuto per salvare il nostro suolo.

Loading...



DIFFONDI LA VOCE

Per raccogliere un milione di firme è necessario il contributo di tutti: scarica il nostro kit e promuovi sui tuoi profili social e tra i tuoi contatti la raccolta firme #salvailsuolo sul sito www.ilfaichevigila.it. Ecco alcuni strumenti utili che puoi trovare:


LEGGI GLI APPROFONDIMENTI

Il suolo è il sottile strato superiore della crosta terrestre e rappresenta l’interfaccia tra terra, aria e acqua. Ospita gran parte della biosfera, è fonte di cibo, filtro e stoccaggio dell’acqua e del carbonio, custodisce la nostra memoria storica e culturale, elemento fondamentale dei paesaggi italiani, presidio per la prevenzione e mitigazione degli eventi di dissesto idrogeologico.

Il suolo è minacciato da: impermeabilizzazione, impoverimento di materia organica, perdita di biodiversità, contaminazione, salinizzazione, desertificazione, compattazione, erosione, frane e alluvioni.

Sulla Terra solo il 13-18% delle terre emerse sono suoli fertili e coltivabili In Europa 11 ettari ogni ora vengono coperti da asfalto e cemento In Italia 4 mq ogni secondo vengono coperti da asfalto e cemento

Il suolo è una risorsa a rischio a livello mondiale: il suo crescente consumo e depauperamento minacciano la produzione di cibo, l’approvvigionamento di acqua, la biodiversità naturale e gli equilibri climatici, che tutti dipendono dal suolo. Se il suolo è a rischio, è a rischio la nostra stessa sopravvivenza. Meno suolo, infatti, significa meno cibo, per una popolazione mondiale che è invece in costante aumento.

Una legge per il suolo: il convegno del FAI

Il consumo di suolo è un problema grave, che il FAI intende affrontare a diversi livelli, come prevede la sua missione: prendersi cura del suolo nei propri beni, educare al valore del suolo, vigilare sulle politiche di tutela del suolo a livello locale e nazionale. Con questo scopo il 20 settembre 2016 la Fondazione ha organizzato un convegno presso la Cavallerizza di Milano dove esperti, politici e rappresentanti della società civile - dagli amministratori agli agricoltori, dagli imprenditori edili agli urbanisti, dagli studiosi alle organizzazioni ambientaliste - hanno potuto confrontarsi per dare visibilità e impulso al disegno di legge sul contenimento del consumo di suolo e riuso del suolo edificato, recentemente tornato al centro del dibattito parlamentare con l'approvazione, dalla Commissione Bilancio della Camera, dell'emendamento #salvailsuolo alla Legge di Bilancio dello Stato.

>> Leggi il documento "FAI una legge per il suolo", sintesi del convegno.

4 motivi per salvare i suoli d'Europa

Il suolo è cibo, natura, salute, futuro: leggi il dossier di People4Soil:

Letture utili



VIENI A MASINO

Dal 2 al 4 giugno 2017
c'è Paesi e paesaggi del gusto

ISCRIVITI SUBITO AL FAI

Entra con noi nell'Italia che ami.
Dona valore al tuo tempo libero

C.F. 80 10 20 30 154

Con il 5x1000 al FAI
la tua firma può salvare l'Italia

A “Sere FAI d'Estate”

Oltre 60 eventi sotto le stelle:
vivi un mese di festa in luoghi unici!



DONA il tuo 5x1000 al FAI. Codice fiscale 80 10 20 30 154.