Bosco di San Francesco

L’altra metà di Assisi

Share
Bosco di San Francesco

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

075 813157
faiboscoassisi@fondoambiente.it
  • Panoramica
  • Visita
  • Eventi
  • Eventi Privati
  • Grazie a

Un pezzo intatto di paesaggio umbro, luogo di armonia e silenzio ai piedi della grandiosa Basilica di San Francesco ad Assisi: un cammino che diventa anche un percorso interiore e che ha ispirato Michelangelo Pistoletto nella creazione di un’opera di land art.

Attraverso un portone nel muro di cinta del piazzale davanti alla Basilica Superiore di Assisi, si inforca uno stretto sentiero che porta a un ampio fondovalle, ai piedi del centro cittadino. Non una qualsiasi escursione ma una continua e placida scoperta, una nuova forma di pellegrinaggio nella storia, nel sacro e in 64 ettari di natura, tra terreni boschivi e campi coltivati, pareti di pietra rosa, radure e oliveti. 64 ettari che l’incuria aveva ridotti a una discarica e che il FAI ha interamente recuperato. Inoltrandosi ora invece tra carpini, ginestre, aceri e querce roverelle si raggiunge in un primo momento il letto del torrente Tescio e, lì accanto, le testimonianze di un microcosmo abitato da monache benedettine tra ‘200 e ‘300: un monastero (ora sede del punto informativo FAI), la chiesa romanica di Santa Croce, un mulino attivo fino ai primi del ‘900 (ora ospita una trattoria dove ristorarsi), i resti di un ospedale che assisteva malati e pellegrini e, poco più avanti, un’antica torre trecentesca eretta a difesa di un opificio. Salendo sulla sua cima, ecco la sorpresa: la possibilità di ammirare appieno il “Terzo Paradiso” del maestro Michelangelo Pistoletto: 121 ulivi disposti a doppio filare a formare tre ampi elementi circolari tra loro tangenti, di cui uno maggiore al centro e con un’asta alta 12 metri a simboleggiare l’unione tra cielo e terra. L’invito è quello di percorrere la serpentina tra i filari e diventare così parte di quest’opera che contiene una proposta di riflessione sulla possibile serena coesistenza tra l’uomo e la natura, qui simboleggiata dalla terza sfera. Il “terzo paradiso”, appunto.

Loading

Da non perdere

Il Terzo Paradiso

L’opera di land art “Terzo Paradiso” realizzata con 121 alberi di ulivo dal famoso artista contemporaneo Michelangelo Pistoletto, che qui ha voluto trasmettere...

Leggi tutto
Monastero di Santa Croce, BOSCO DI SAN FRANCESCO, ASSISI (PG )
L'antico monastero

Il duecentesco monastero benedettino di Santa Croce di cui restano testimoni l’omonima chiesa e il Ponte dei Galli, oltre al mulino trasformato in ristoro...

Leggi tutto
Osteria del Mulino, BOSCO DI SAN FRANCESCO, ASSISI (PG )
L'osteria del Mulino

Le prelibatezze della cucina umbra all’Osteria del Mulino, che offre anche cestini per una scampagnata tra le verdeggianti radure e gli uliveti del Bosco....

Leggi tutto
Attività nel parco, BOSCO DI SAN FRANCESCO, ASSISI (PG )
Le attività nel bosco

Le attività per tutti i gusti: visite guidate, degustazioni, letture e giochi didattici per bambini, cene monastiche, lezioni di yoga, osservazioni astronomiche,...

Leggi tutto
Basilica di San Francesco, BOSCO DI SAN FRANCESCO, ASSISI (PG )
I vicini siti UNESCO

Gli itinerari tematici legati ai luoghi francescani di Assisi nominati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Leggi tutto
Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione sia ordinaria sia straordinaria e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi come noi vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te