Iscriviti al FAI
TORRE E CASA CAMPATELLI | ph. Fontanelli | © FAI - Fondo Ambiente Italiano

Torre e Casa Campatelli

Mille anni di storia in una casa torre di famiglia

Condividi
Torre e Casa Campatelli
Gentili ospiti, bentornati nei Beni del FAI!
In questi mesi tante cose sono cambiate, per tutti e anche per noi. Ci siamo organizzati e siamo felici di tornare a offrirvi un’esperienza di visita ricca e serena, in totale sicurezza. Abbiamo bisogno, però, della vostra collaborazione e del rispetto di poche semplici regole che potete consultare qui.
Vi ricordiamo che tutte le visite sono solo su prenotazione.
Clicca qui per saperne di più

tipologia

Bene aperto al pubblico

La prenotazione online è vivamente consigliata.

Clicca sul bottone per prenotare.

A San Gimignano, una delle famose torri, incorporata in un palazzo settecentesco perfettamente arredato, rievoca la vita della borghesia toscana di fine ‘800 sullo sfondo della storia millenaria del borgo, narrata con sofisticate tecnologie digitali.

Donate al FAI da Lydia Campatelli, nel 2005

READ THE ENGLISH VERSION

Delle 72 antiche torri che hanno reso celebre San Gimignano, solo 14 sono sopravvissute fino ai giorni nostri a connotare l’inconfondibile profilo del più celebre borgo medievale italiano. Tra queste spicca anche quella dei Campatelli, una famiglia di imprenditori e proprietari terrieri fiorentini che da inizio Ottocento legò il suo nome a questa casa-torre di 28 metri eretta a metà del XII secolo, oggi la sola ad aver conservato il volume unico originario della costruzione, completamente vuoto al suo interno. La famiglia acquistò l’intero complesso e ne fece una dimora alto-borghese giunta a noi intatta nell’aspetto e nell’atmosfera grazie a Lydia Campatelli, che nel 2005 lasciò la casa al FAI a condizione che fosse aperta al pubblico. La dimora è ricchissima di spunti narrativi che spaziano dalla storia della città medievale alla ricostruzione delle vicende di una famiglia altolocata, vivido riflesso della vita borghese nella società toscana tra Otto e Novecento, tra tradizione e modernità. L’esperienza di visita comincia con un emozionante filmato, proiettato sulle pareti delle Soffitte, dedicato alla storia, all’identità e al mito di San Gimignano, oggi Patrimonio Mondiale UNESCO. Poi, al piano nobile, arredato con oggetti originali integrati con cura e dettaglio, si entra nella quotidianità dei padroni di casa: un mondo sospeso nel passato tra fotografie, memorie private, oggetti d’arte e collezioni tra cui spiccano le ceramiche di Montelupo e i quadri di Guido Peyron, pittore fiorentino di fama, zio della donatrice. Visitare Torre e Casa Campatelli è un vero e proprio viaggio nel tempo, sullo sfondo di storia lunga più di mille anni.

 

Leggi tutto
Scopri Torre e Casa Campatelli attraverso il racconto di Marco Magnifico, Vicepresidente del FAI.
Guarda il servizio che GEO RAI 3 ha dedicato a questo luogo
Loading

Da non perdere

I personaggi di casa

Le schede di approfondimento per chi desidera sapere di più sulla famiglia e la casa, dai dettagli dell’arredo a quelli sui diversi componenti della famiglia...

Leggi tutto
Le collezioni

La raccolta di quadri del pittore fiorentino Guido Peyron (1898-1960), zio della donatrice Lydia Campatelli e i preziosi esemplari delle ceramiche di...

Leggi tutto
Video proiezioni, TORRE E CASA CAMPATELLI, SAN GIMIGNANO (SI )
Le video proiezioni

Un viaggio lungo mille anni di storia, narrati in una serie di filmati immersivi ed emozionanti proiettati sulle pareti della torre e delle soffitte,...

Leggi tutto
Torre, TORRE E CASA CAMPATELLI, SAN GIMIGNANO (SI )
L'interno della torre

Il colpo d’occhio sensazionale entrando nella torre alta 28 metri, la sola di San Gimignano ad aver conservato il volume unico originario della costruzione,...

Leggi tutto
Torre e Casa Campatelli, TORRE E CASA CAMPATELLI, SAN GIMIGNANO (SI )
L'accessibilità

Torre e Casa Campatelli è accessibile ai disabili cognitivi grazie al progetto "Bene FAI per tutti".

Leggi tutto
Scopri chi ci sostiene sul territorio acquistando biglietti di ingresso per i propri clienti

Dove Dormire

Agriturismo Il Coltro, San Gimignano
www.ilcoltro.it

Agriturismo Raccianello, San Gimignano
www.raccianello.it

Agriturismo Poggiacolle, San Gimignano
www.poggiacolle.com

Palazzo Buonaccorsi, San Gimignano

Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi, come noi, vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Ultime News

Attualità

"Bene FAI per tutti" cresce e coinvolge 11 Beni in tutta Italia

2020-09-25

Attualità

I Beni del FAI e il racconto di 25 tonalità di “verde”

2020-07-31

Le Giornate FAI all’aperto sono state l’occasione per conoscere meglio il nostro patrimonio “verde”. Nei Beni del FAI si possono continuare ...

Attualità

#ItaliaMiManchi: anche da casa segui le storie del FAI

2020-04-08

#ItaliaMiManchi: ogni giorno una rubrica per conoscere le più belle storie del FAI e viaggiare attraverso il nostro bellissimo Paese anche d...

Attualità

Tornano Sere FAI d'Estate

2018-05-16

Oltre 160 eventi dal 1° giugno al 1° settembre in 21 Beni FAI, aperti straordinariamente dal tramonto a mezzanotte...

Ti potrebbero interessare

Villa dei Vescovi

LUVIGLIANO DI TORREGLIA, PADOVA

Il Rinascimento sui Colli Euganei

Saline Conti Vecchi

ASSEMINI, CAGLIARI

Un viaggio alla scoperta dell'oro bianco, alle porte di Cagliari

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te