Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO  | ph. FAI | © © Sitovasteggiando

CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CARUNCHIO, CHIETI

11,572°

POSTO

6

VOTI 2020
Condividi
CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO
Annessa probabilmente ad un convento e in epoca medioevale adibita a funzioni funerarie, questa piccola chiesa posta appena al di fuori delle antiche mura del borgo, presenta un prezioso rosone e un portale in pietra decorato con eleganti motivi a fogliame, di tradizione gotica. Al suo interno l’unica navata restaurata nel XVIII secolo, custodisce un ciclo di affreschi rinascimentali della Passione di Cristo, riscoperti solo nel 1997, dopo essere stati obliterati sotto uno strato di calce durante gli anni della Prima Guerra Mondiale. Di particolare interesse è, nella scena dell’Ultima Cena, la presenza di una figura maschile estranea al contesto, forse il committente dell’opera o l’artista stesso, ma soprattutto la presenza di una figura femminile recante un’ampolla tra le mani, posta alle spalle di Cristo, nello spazio centrale della scena e forse identificabile con la Maddalena. Alcuni studiosi hanno pertanto ipotizzato che la scena rappresenti piuttosto che l’Ultima Cena, la Cena a Betania descritta nei Vangeli; in questo caso ci troveremmo di fronte ad un’opera unica nel suo genere.

Scheda completa al 88%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

3,158° Posto

26 Voti
Censimento 2016

5,638° Posto

11 Voti

Vota altri luoghi vicini

11,571°
6 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

CARUNCHIO, CHIETI

24,239°
2 voti

Area naturale

BOSCO CON QUERCIA CENTENARIA DEL SANTUARIO MATER DOMINI

FRAINE, CHIETI

3,012°
28 voti

Chiesa

CHIESA SANTA MARIA DELLE GRAZIE

PALMOLI, CHIETI

Vota altri luoghi simili

15,009 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

10,721 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

7,975 voti

Area naturale

CIRCUMARPICCOLO, STORIA DI UNA STRADA DIMENTICATA

TARANTO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CARUNCHIO, CHIETI

Condividi
CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO
Annessa probabilmente ad un convento e in epoca medioevale adibita a funzioni funerarie, questa piccola chiesa posta appena al di fuori delle antiche mura del borgo, presenta un prezioso rosone e un portale in pietra decorato con eleganti motivi a fogliame, di tradizione gotica. Al suo interno l’unica navata restaurata nel XVIII secolo, custodisce un ciclo di affreschi rinascimentali della Passione di Cristo, riscoperti solo nel 1997, dopo essere stati obliterati sotto uno strato di calce durante gli anni della Prima Guerra Mondiale. Di particolare interesse è, nella scena dell’Ultima Cena, la presenza di una figura maschile estranea al contesto, forse il committente dell’opera o l’artista stesso, ma soprattutto la presenza di una figura femminile recante un’ampolla tra le mani, posta alle spalle di Cristo, nello spazio centrale della scena e forse identificabile con la Maddalena. Alcuni studiosi hanno pertanto ipotizzato che la scena rappresenti piuttosto che l’Ultima Cena, la Cena a Betania descritta nei Vangeli; in questo caso ci troveremmo di fronte ad un’opera unica nel suo genere.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2016
I Luoghi del Cuore
2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te