Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare

MASTIO DELLA CITTADELLA

TORINO

847°

POSTO

20

VOTI 2020
Condividi
MASTIO DELLA CITTADELLA
In seguito al trattato di Cateau Cambrésís del 1559 Emanuele Filiberto, duca di Savoia, sceglie Torino come capitale dello Stato e nel 1564 incarica l’architetto F. Paciotto di progettare un’immensa cittadella pentagonale da erigersi all’angolo sud-ovest di Torino. Nel 1564 iniziano i lavori e nel 1566 viene inaugurata. Un pozzo a doppia rampa che permette, in caso di assedio, un rifornimento idrico costante. L’Intera area rimane per anni, anche dopo l’occupazione napoleonica e la smilitarizzazione della maggior parte delle fortezze sabaude, un impedimento per le espansioni della città. Alla metà dell’Ottocento, decaduta la funzione difensiva della piazzaforte, sene decide la demolizione (1856); solo il mastio, successivamente restaurato in forme eclettiche da R. Brayda, segna ancora oggi l’antico accesso alla cittadella. Dal 1896 ospita il Museo Storico Nazionale di Artiglieria. Dopo dieci anni di restauri, la parte cinquecentesca e’ di nuovo nella disponibilità del Museo.

Scheda completa al 88%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

847° Posto

20 Voti
Censimento 2018

27,490° Posto

2 Voti
Censimento 2016

556° Posto

120 Voti
Censimento 2014

7,826° Posto

2 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti

Scopri altri luoghi vicini

844°
23 voti

Museo

MUSEO PIETRO MICCA

TORINO

714°
153 voti

Area archeologica

GALLERIE DI PIETRO MICCA – LA FORTEZZA DEL PASTISS – IL RIVELLINO DEGLI INVALIDI

TORINO

839°
28 voti

Museo

GAM - GALLERIA CIVICA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA (FONDAZIONE TORINO MUSEI)

TORINO

866°
1 voto

DIREZIONE REGIONALE FAI PIEMONTE

TORINO

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

MASTIO DELLA CITTADELLA

TORINO

Condividi
MASTIO DELLA CITTADELLA
In seguito al trattato di Cateau Cambrésís del 1559 Emanuele Filiberto, duca di Savoia, sceglie Torino come capitale dello Stato e nel 1564 incarica l’architetto F. Paciotto di progettare un’immensa cittadella pentagonale da erigersi all’angolo sud-ovest di Torino. Nel 1564 iniziano i lavori e nel 1566 viene inaugurata. Un pozzo a doppia rampa che permette, in caso di assedio, un rifornimento idrico costante. L’Intera area rimane per anni, anche dopo l’occupazione napoleonica e la smilitarizzazione della maggior parte delle fortezze sabaude, un impedimento per le espansioni della città. Alla metà dell’Ottocento, decaduta la funzione difensiva della piazzaforte, sene decide la demolizione (1856); solo il mastio, successivamente restaurato in forme eclettiche da R. Brayda, segna ancora oggi l’antico accesso alla cittadella. Dal 1896 ospita il Museo Storico Nazionale di Artiglieria. Dopo dieci anni di restauri, la parte cinquecentesca e’ di nuovo nella disponibilità del Museo.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2019
Giornata FAI d'Autunno
2013
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te