Villa Fogazzaro Roi

Un piccolo mondo antico affacciato sulla sponda italiana del lago di Lugano

Share
Villa Fogazzaro Roi

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

3357275054
faifogazzaro@fondoambiente.it
  • Panoramica
  • Visita
  • Eventi Privati
  • Grazie a

Un’appartata e intima dimora della borghesia ottocentesca; arredi, quadri e oggetti di squisito gusto rievocano, ancora intatti, le atmosfere del capolavoro di Antonio Fogazzaro, che tanto amò questa villa affacciata su un angolo intoccato del Ceresio.

Donata al FAI da Giuseppe Roi, nel 2009

Esistono luoghi che sembrano rimasti fermi nel loro tempo, impermeabili al succedersi dei secoli e alle trasformazioni del territorio. Così accade a Oria, un piccolo borgo sulle rive comasche del Lago di Lugano, dove il ritmo sembra essere ancora quello ottocentesco che qui scandì buona parte della vita di Antonio Fogazzaro. Lo scrittore trascorse lunghi periodi nella Villa che oggi porta il suo nome e che gli fornì l’ispirazione per comporre e ambientare “Piccolo mondo antico”, il suo romanzo più conosciuto, pubblicato nel 1896. La stessa atmosfera intima e domestica che fa da cornice alla vicenda di Franco e Luisa Maironi è giunta inalterata fino a noi grazie al marchese Giuseppe Roi, pronipote dello scrittore, che a metà Novecento rinnovò e riallestì con gusto ogni ambiente prima di lasciare la casa al FAI perché alla sua morte non venisse snaturata. Ed è così che la suggestione letteraria aleggia ancora ovunque, dallo studio con i ricordi personali dello scrittore alla biblioteca, dal salone alla sala da pranzo, alla galleria affrescata fino alla darsena privata dove nel libro si consumò la tragica morte della piccola Ombretta. Il tutto è reso più scenografico da un incantevole giardino pensile che si affaccia su un panorama del Ceresio rimasto in buona parte selvatico, con il profumo intenso dell’olea fragrans che “diceva in un angolo la potenza delle cose gentili”. Pressoché inalterata dai tempi di Fogazzaro, la Villa è un viaggio a due binari in un piccolo mondo borghese di fine Ottocento, ambientato in un recondito angolo di Lombardia tanto amato da uno dei grandi protagonisti della nostra letteratura.

Loading

Da non perdere

Salone, VILLA FOGAZZARO ROI, VALSOLDA (CO )
Lo spirito del luogo

Gli interni, gli arredi e i cimeli di famiglia, che permettono di rievocare gli scenari ottocenteschi nei quali si muovono i protagonisti di “Piccolo...

Leggi tutto
Giardino pensile, VILLA FOGAZZARO ROI, VALSOLDA (CO )
Il giardino pensile

Lo splendido giardino pensile, adorno di siepi e cespugli fioriti, tra cui spicca con l’olea fragrans che, viene detto in “Piccolo mondo antico”, «diceva...

Leggi tutto
Terrazzino, VILLA FOGAZZARO ROI, VALSOLDA (CO )
Il terrazzino

Adagiato sulla sponda italiana del lago di Lugano, questo terrazzino, definito in "Piccolo Mondo Antico" come «la poesia lirica della casa», offre una...

Leggi tutto
Scrittoio, VILLA FOGAZZARO ROI, VALSOLDA (CO )
Lo scrittoio di Antonio Fogazzaro

Lo scrittoio di Antonio Fogazzaro, che custodisce numerose annotazioni autografe vergate direttamente sul legno dei cassetti; tra queste, quella della...

Leggi tutto
Porlezza, VILLA FOGAZZARO ROI, VALSOLDA (CO )
I dintorni

Scoprire le peculiarità caratteristiche dei pittoreschi borghi che si affacciano sul lago di Lugano: Gandria, con le sue stradine e i suoi scorci sorprendenti;...

Leggi tutto
Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione sia ordinaria sia straordinaria e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi come noi vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te