Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
villa ghigi

VILLA GHIGI

BOLOGNA

186°

POSTO

2,416

VOTI 2020
Condividi
VILLA GHIGI
Villa Ghigi, situata sui primi colli di Bologna e immersa in un parco pieno di alberi e altre piante di pregio, versa in un deplorevole stato di abbandono e necessita di un intervento di restauro strutturale e di recupero delle suggestive tempere del salone principale che rappresentano finestre aperte sul paesaggio secondo lo stile della "stanza paese" diffuso a partire dalla fine del XVIII secolo. La villa, per un periodo appartenuta anche ai Malvezzi, venne probabilmente costruita agli inizi del Seicento e ingrandita, assumendo l’aspetto odierno, nei primi decenni dell’Ottocento. Alessandro Ghigi, celebre naturalista e già rettore dell’Università di Bologna, fu l’ultimo proprietario della villa; dalla sua morte nel 1970 la villa non è più stata agibile. La villa venne acquistata insieme a parte della tenuta dal Comune di Bologna nel 1972 e nel 1974 venne aperto al pubblico il bellissimo parco, oggi gestito dalla Fondazione Villa Ghigi, che costituisce uno straordinario esempio del variegato patrimonio botanico dell’ambiente collinare.

Gallery

villa ghigi
villa ghigi
villa ghigi
villa ghigi
villa ghigi
villa ghigi
villa ghigi
villa ghigi

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

186° Posto

2,416 Voti
Censimento 2018

3,700° Posto

22 Voti
Censimento 2018

2,272° Posto

36 Voti
Censimento 2016

5,165° Posto

12 Voti
Censimento 2016

1,080° Posto

54 Voti
Censimento 2014

3,482° Posto

7 Voti
Censimento 2006

163° Posto

64 Voti
Censimento 2003

1,863° Posto

1 Voti

Scopri altri luoghi vicini

803°
64 voti

Villa

VILLA ALDINI

BOLOGNA

804°
63 voti

Eremo

EREMO DI RONZANO

BOLOGNA

810°
57 voti

Fontana

FONTE REMONDA

BOLOGNA

861°
6 voti

COMPLESSO MONUMENTALE DELLA SANTISSIMA ANNUNZIATA

BOLOGNA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA GHIGI

BOLOGNA

Condividi
VILLA GHIGI
Villa Ghigi, situata sui primi colli di Bologna e immersa in un parco pieno di alberi e altre piante di pregio, versa in un deplorevole stato di abbandono e necessita di un intervento di restauro strutturale e di recupero delle suggestive tempere del salone principale che rappresentano finestre aperte sul paesaggio secondo lo stile della "stanza paese" diffuso a partire dalla fine del XVIII secolo. La villa, per un periodo appartenuta anche ai Malvezzi, venne probabilmente costruita agli inizi del Seicento e ingrandita, assumendo l’aspetto odierno, nei primi decenni dell’Ottocento. Alessandro Ghigi, celebre naturalista e già rettore dell’Università di Bologna, fu l’ultimo proprietario della villa; dalla sua morte nel 1970 la villa non è più stata agibile. La villa venne acquistata insieme a parte della tenuta dal Comune di Bologna nel 1972 e nel 1974 venne aperto al pubblico il bellissimo parco, oggi gestito dalla Fondazione Villa Ghigi, che costituisce uno straordinario esempio del va
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2020
I Luoghi del Cuore
2003, 2006, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te