Iscriviti al FAI
ANTICA EDICOLA DEI GIORNALI | ph. Paolo Joudioux | © FAI - Fondo Ambiente Italiano

Antica edicola dei giornali

Condividi
Antica edicola dei giornali
Gentili ospiti, bentornati nei Beni del FAI!
In questi mesi tante cose sono cambiate, per tutti e anche per noi. Ci siamo organizzati e siamo felici di tornare a offrirvi un’esperienza di visita ricca e serena, in totale sicurezza. Abbiamo bisogno, però, della vostra collaborazione e del rispetto di poche semplici regole che potete consultare qui.
Vi ricordiamo che tutte le visite sono solo su prenotazione.
Clicca qui per saperne di più

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

02 467615406
proprieta@fondoambiente.it

luogo accessibile

Realizzata a fine Ottocento in stile neogotico, un'edicola di giornali in ferro e vetro impreziosisce dal 1925 la centrale piazza Canossa. Un accurato restauro l’ha salvata dal macero e ha permesso di rimetterla in attività.

Acquistata dal FAI dalla famiglia Gandolfi grazie a una sottoscrizione pubblica, nel 1992

READ THE ENGLISH VERSION

Nel 1882 il mantovano Ulisse Sicola ottiene dalla Giunta comunale il permesso di aprire un’edicola per giornali nella centralissima piazza Sant’Andrea, vicino alla chiesa progettata da Leon Battista Alberti. Qualche decennio dopo, nel 1925, Sicola venne esortato a trasferire la costruzione in piazza Canossa – dove tuttora è collocata – “per non interferire con la trionfale Basilica Albertiana”.
Stando alle carte d’archivio, risalgono a quest’epoca alcuni interventi di manutenzione non meglio precisati. L’Edicola in ferro battuto, lamiera, legno e vetro poggia su un basamento in muratura a pianta ottagonale e include inferiormente una zoccolatura a sostegno di un ordine architettonico di bifore in stile neo-gotico; la copertura, infine, culmina in un pinnacolo di metallo sbalzato. Dopo averne ottenuto il vincolo dalla Soprintendenza, nel 1992 la Delegazione FAI di Mantova ha lanciato una sottoscrizione che ha permesso alla Fondazione di acquistare il piccolo gioiello, che versava in uno stato di degrado e abbandono. Grazie a un accurato restauro, gli è stata restituita l’originaria funzione commerciale, con i fiori al posto dei giornali, e con estrema soddisfazione dei mantovani che sono tornati a godere di un angolo intatto di città. Nel 2004, infine, è stata nuovamente oggetto di pulitura e verniciatura nell’ambito dell’operazione denominata l’“Edicola ritrovata”, intervento che ha previsto, inoltre, la messa a norma dell’impianto elettrico.

Da non perdere

Ultime News

Attualità

Why not? La campagna 2020 per il turismo di prossimità

2020-07-15

I Giardini di Palazzo Moroni a Bergamo hanno ospitato i rappresentanti di cinque città lombarde per la conferenza stampa di “Quest’estate vo...

Ti potrebbero interessare

Antica pensilina del tram

VARESE

Abbazia di San Fruttuoso

CAMOGLI, GENOVA

Un angolo di paradiso sul mare di Portofino

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te