ISCRIVITI AL FAI A -10€
Scopri e proteggi l’Italia più bella
Scopri e proteggi l’Italia più bella
PER SEMPRE E PER TUTTI

Fino al 31 ottobre Ricordati di Salvare l’Italia: sostieni la campagna di raccolta fondi del FAI.

I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
MURA TIMOLEONTEE DI CAPOSOPRANO

MURA TIMOLEONTEE DI CAPOSOPRANO

GELA, CALTANISSETTA

36°

POSTO

2,332

VOTI 2018
MURA TIMOLEONTEE DI CAPOSOPRANO
Unico esempio rimasto di fortificazione greca con alzato in mattone crudo, le Mura Timoleontee rappresentano una meta straordinaria e quasi obbligatoria per chi ama respirare e rivivere l’antica cultura ellenica. Il tratto si estende per circa 300 metri e ha uno spessore di m 3 ed un’altezza media di m 3,20. L’ottimo stato di conservazione è certamente dovuto alle dune di sabbia che caratterizzano il territorio gelese e che ricoprirono gran parte della città greca per più di 2000 anni dopo la sua distruzione. Le Fortificazioni sono databili al IV – III sec. a.C., quando Timoleonte, sconfitti i carataginesi, si adoperò nella ricostruzione di tutte le città greche distrutte qualche decennio prima dalle armate di Himilko, tra cui la stessa Gela (405 a.C.). Le recenti indagini hanno consentito di considerare unitaria la struttura di sopraelevazione in mattone crudo, confermando però che la sua realizzazione è da riferire ad un affrettato intervento di completamento dell’intera opera, giustificabile solo in un momento di difficoltà militare. Poste all’interno di un grande parco archeologico urbano, l’area è una splendida terrazza sul mare. Immerse nei profumi e nelle essenze della macchia mediterranea, le Mura dominano la collina ed il Golfo di Gela.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2016

2,613° Posto

24 Voti
Censimento 2014

1,657° Posto

21 Voti
Censimento 2012

1,752° Posto

7 Voti
Censimento 2010

288° Posto

1 Voti
Censimento 2010

278° Posto

11 Voti
Censimento 2004

36° Posto

582 Voti

Vota altri luoghi vicini

898°
62 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA - GELA

GELA, CALTANISSETTA

1,408°
38 voti

Area urbana, piazza

CITTA' DI GELA

GELA, CALTANISSETTA

Vota altri luoghi simili

24°
3,078 voti

Area archeologica

ACROPOLI DI ALATRI

ALATRI, FROSINONE

29°
2,708 voti

Area archeologica

VILLA ROMANA DEI BAGNI DELLA REGINA GIOVANNA

SORRENTO, NAPOLI

74°
1,320 voti

Area archeologica

CALIDARIUM DI AQUAE TAURI

CIVITAVECCHIA, ROMA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

MURA TIMOLEONTEE DI CAPOSOPRANO

GELA, CALTANISSETTA

Condividi
MURA TIMOLEONTEE DI CAPOSOPRANO
Unico esempio rimasto di fortificazione greca con alzato in mattone crudo, le Mura Timoleontee rappresentano una meta straordinaria e quasi obbligatoria per chi ama respirare e rivivere l’antica cultura ellenica. Il tratto si estende per circa 300 metri e ha uno spessore di m 3 ed un’altezza media di m 3,20. L’ottimo stato di conservazione è certamente dovuto alle dune di sabbia che caratterizzano il territorio gelese e che ricoprirono gran parte della città greca per più di 2000 anni dopo la sua distruzione. Le Fortificazioni sono databili al IV – III sec. a.C., quando Timoleonte, sconfitti i carataginesi, si adoperò nella ricostruzione di tutte le città greche distrutte qualche decennio prima dalle armate di Himilko, tra cui la stessa Gela (405 a.C.). Le recenti indagini hanno consentito di considerare unitaria la struttura di sopraelevazione in mattone crudo, confermando però che la sua realizzazione è da riferire ad un affrettato intervento di completamento dell’intera opera, giustificabile solo in un momento di difficoltà militare. Poste all’interno di un grande parco archeologico urbano, l’area è una splendida terrazza sul mare. Immerse nei profumi e nelle essenze della macchia mediterranea, le Mura dominano la collina ed il Golfo di Gela.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2004, 2010, 2012, 2014, 2016
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te